Scroll to Top

Alcol, droga e bizzarri riti sessuali: la nuova e scandalosa biografia su David Cameron

Nel libro, scritto da un ex sostenitore di Cameron, centinaia di interviste di suoi amici e nemici e diversi aneddoti sulla sua vita universitaria dissoluta, tra alcol, droghe e rituali sessuali con maiali

Alcol, droga e bizzarri riti sessuali: la nuova e scandalosa biografia su David Cameron

Il suo dissoluto passato universitario era già noto a tutti, ma oggi emergono altri episodi che, se veri, metteranno per molto tempo in imbarazzo il primo ministro inglese David Cameron. Le accuse sono riportate in una sua biografia non autorizzata che arriverà presto nelle librerie di Londra, anticipata stamattina sulle prime pagine del Daily Mail e altri quotidiani. L’autore del libro, intitolato “Call me Dave”, è Michael Ashcroft, miliardario ex-tesoriere del partito conservatore, che da tempo aveva rotto i rapporti con il primo ministro, insieme alla giornalista Isabel Oakeshott. Tutti i fatti raccontati, tra cui molti che lo descrivono come un vero degenerato, sono stati documentati con centinaia di interviste sia ad amici che nemici di Cameron. Così sono ricordate le sue scorribande sessuali, le grandi bevute, e i bizzarri riti di iniziazione cui si è sottoposto per entrare nel “Pier Gaveton society“, un esclusivo club privato dell’università di Oxford. Da quanto scrive il suo ex amico e sostenitore, ai tempi Cameron dovette inserire il suo membro nella bocca di un maiale morto, e nei mesi successivi avrebbe ripetuto il gesto altre due volte. A raccontare questo bizzarro e disgustoso aneddoto è stato un ex-compagno di Cameron, attualmente deputato al parlamento inglese che sostiene di possedere addirittura come prova alcune vecchie fotografie.

La biografia, la cui uscita è prevista per la fine del prossimo mese, sostiene che l’attuale primo ministro britannico, oltre a fumare continuamente marijuana ascoltando i Supertramp, si faceva di cocaina quando stava già con Samantha, oggi sua moglie e madre dei suoi figli. Seppur dietro ci sia una vendetta politica da parte di lord Ashford, che a quanto pare aveva più volte, ma senza successo, chiesto al premier una poltrona da ministro in cambio del suo appoggio, quelle descritte sono immagini dissolute e depravate che giovano ben poco alla reputazione di Cameron, soprattutto in un momento come questo, dove alla guida del partito avversario, il Labour, c’è un leader morigerato come Jeremy Corbyn, astemio, vegetariano, e che predica serietà e rispetto. Insomma tutto il contrario del leader del partito conservatore, sempre se la biografia non sia del tutto inventata. Che sia inventata o meno, la notizia fa comunque gola ai media britannici che stanno dando ampio risalto al libro. Il Daily Mail, per esempio, ha ben pensato di dargli una chiave ironica corredando il servizio con fotografie recenti del premier in visita ad alcune fattorie, mentre accarezza o tiene in braccio dei maialini.



Leggi anche: