Scroll to Top

Ancona: abusava della figlia dodicenne, denunciato dopo 5 anni

La procura di Ancona, ha accusato un cinquantenne osimano, di violenza ai danni della figlia. La denuncia è partita dalla madre della ragazza. Quest’ultima ha raccontato tutto dopo 5 anni di silenzio

Ancona: abusava della figlia dodicenne, denunciato dopo 5 anni

La ragazza, allora dodicenne, oggi maggiorenne, ha tenuto tutto nascosto per 5 lunghi anni. Forse per paura, o per vergogna, ha deciso di tacere. Oggi, a distanza di tutto questo tempo, ha deciso di togliere il velo, e raccontare tutto alla madre. Ha raccontato della separazione dei genitori avvenuta tra il 2009 e il 2010. Il padre, in conseguenza al divorzio, era stato costretto ad abbandonare il tetto coniugale e a trasferirsi in un nuovo stabile. Ha raccontato dell’incubo che viveva ogni volta che andava a trovarlo, nella nuova casa. Era lì che la ragazza passava del tempo con lui. Ed è proprio lì, che la ragazza, viveva momenti di paura e angoscia. Lei ha raccontato, che ogni volta che andava a fare la doccia, lui, entrava in bagno, la osservava con occhi particolari, non come un padre dovrebbe guardare una figlia. Racconta che ogni tanto, l’uomo l’avrebbe costretta a baciarlo, o ad accettare particolari attenzioni. L’incubo lo viveva anche la notte. Ogni qualvolta la ragazza andava a dormire, si coricava con il terrore che il padre si avvicinasse a lei in modo poco opportuno.

Non era la prima volta che la svegliava con approcci, non da padre – Nei suoi racconti, la descrizione dell’approccio del padre quando lei andava a dormire. Spesso la svegliava, accarezzandola in modo particolare. La madre, non ha esitato, e dopo il racconto della figlia, ha sporto denuncia verso l’ex marito. Il tutto è stato portato all’attenzione del consultorio, per poi finire in aula di tribunale. L’uomo cinquantenne, osimano, naturalmente, nega tutto. Risponderà di violenza sessuale aggravata, ai danni della figlia, allora dodicenne. Si aspetterà marzo per la prossima udienza.



Leggi anche: