Scroll to Top

Argentina, 16enne violentata dai familiari durante un esorcismo

Yanina Juarez, sedicenne argentina, è stata ripetutamente violentata e torturata dai familiari. La sorella le ha poi cavato gli occhi portandola in fin di vita. Il padre: “Era posseduta dal demonio”

Argentina, 16enne violentata dai familiari durante un esorcismo

Violentata più volte e torturata dai familiari durante un rito esorcistico, adesso lotta tra la vita e la morte. Vittima di questo orrore è Yanina Juarez, una sedicenne argentina di General Pinedo, nella provincia del Chaco. La giovane è stata seviziata per ore dai suoi parenti, con la complicità dei genitori, che la credevano posseduta dal demonio, e alla fine dell’esorcismo le sono stati cavati gli occhi dalla sorella. Scene da incubo, impensabili da immaginare, ma susseguitesi realmente sotto il consiglio del pastore della comunità che ha indicato il rito come l’unico modo per liberare la ragazza dal demonio. Adesso l’uomo, che ha anche fornito il coltello alla sorella di Yanina, e la sorella stessa, sono stati arrestati. Le indagini sull’orrida vicenda continuano e non si esclude che nelle prossime ore possano finire in manette altri familiari coinvolti. Il padre della vittima, Mario Juarez, è stato interrogato dagli inquirenti e ha sostenuto che la figlia “era posseduta dal demonio o da un qualche altro essere che solo lei poteva vedere”. Per questo motivo la sua famiglia si è rivolta al pastore evangelico, che li ha subito indirizzati al rito esorcistico consigliando di cavare gli occhi a Yanina, ritenuti fonte del male e ingresso diretto del demonio. La ragazza dopo le continue torture è stata trasportata nell’ospedale Perrando a Resistencia, capoluogo della provincia, dove è stata sottoposta ad un lunghissimo intervento. Adesso è in fase di recupero e il direttore dell’edificio ospedaliero, Mariel Crespo, assicura che “è lucida e comunica normalmente”.



Leggi anche: