Scroll to Top

Arrestato il latitante pugliese Cosimo De Leonardo: era al mare con la moglie

Cosimo De Leonardo, noto boss della mala pugliese, era in vacanza con la moglie lungo la riviera romagnola; è stato arrestato a seguito di un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione distrettuale di Lecce. Era scampato a giugno all’operazione della polizia denominata “Città nostra”

Arrestato il latitante pugliese Cosimo De Leonardo: era al mare con la moglie

La sua latitanza è finita mentre si godeva le vacanze estive con la moglie sulla riviera romagnola, a Bellaria Igea marina; per il boss pugliese Cosimo De Leonardo non c’è stato nulla da fare se non lasciarsi ammanettare. E non si è risparmiato parole di complimento per gli agenti che sono riusciti a rintracciarlo e acciuffarlo. Una vera e propria scena da film di gangster in cui il criminale accetta il suo destino e non fa resistenza; e dire che De Leonardo, 63 anni, ha fatto sudare le proverbiali sette camicie agli inquirenti. A giugno era scattata a Taranto l’operazione “Città nostra” che aveva portato a decine di arresti, tra cui il boss Cosimo Di Pierro, del cui gruppo faceva parte anche De Leonardo; il gruppo voleva ampliare i suoi affari nella città jonica, storicamente zona di influenza di Di Pierro, da poco uscito dal carcere per problemi di salute.

La latitanza e la cattura
Le indagini sono andate avanti con l’ausilio di cimici e microspie che hanno permesso di appurare le intenzioni dei malavitosi; a giugno era quindi scattata l’operazione, alla quale De Leonardo era riuscito a sfuggire. Uccel di bosco per parecchie settimane, alla fine è stato individuato e arrestato sabato pomeriggio. Nei suoi confronti è scattato un provvedimento di fermo emesso dalla Direzione distrettuale di Lecce; i capi di accusa vanno dall’associazione per delinquere di stampo mafioso all’estorsione aggravata fino al tentato omicidio e alla detenzione illegale di armi. Fermato dagli agenti, De Leonardo all’inizio ha esibito un documento d’identità falso, ma poco dopo ha ammesso le sue generalità e si è anche complimentato con la polizia.



Leggi anche: