Scroll to Top

Attentati a Bruxelles, Adele in concerto dedica alle vittime e insulti ai terroristi

Dalla O2 Arena di Londra Adele ha dedicato una canzone alle vittime degli attentati di Bruxelles, e insultato i terroristi: «Siamo uniti, e questo ci rende migliori di quei bastardi». Al concerto presente anche la top model Cara Delevingne: «Ho pianto moltissimo e ho anche riso. Uno show ispirante e bellissimo»

Attentati a Bruxelles, Adele in concerto dedica alle vittime e insulti ai terroristi

«Siamo tutti qui per lo stesso motivo. Siete venuti qui per sentirmi cantare e io sono qui per farvi divertire, quindi siamo tutti uniti e questo ci rende migliori di quei bastardi». È una Adele piena di rabbia quella che si è mostrata ai suoi fan nel corso di un concerto a Londra, dove ha voluto ricordare le vittime degli attentati a Bruxelles, avvenuti il 22 marzo all’aeroporto Zaventem e in due stazioni della metropolitana, e anche insultare a viso aperto i responsabili degli attacchi terroristici. L’amata cantante dal palco della O2 Arena di Londra ha voluto manifestare così la propria solidarietà e dedicare alle vittime ‘Make you feel my love’ di Bob Dylan, chiedendo a tutto il pubblico di illuminare l’ambiente con accendini e smartphone. «Questa canzone la dedico a Bruxelles – ha detto Adele ai fan – vorrei che cantaste con me per farla arrivare fino a loro». Un momento pieno di emozioni per tutti i presenti, anche per la top model Cara Delevingne che ha assistito allo spettacolo e che, una volta terminato, ha pubblicato una foto con dedica alla cantante: «Ho pianto moltissimo e ho anche riso. Uno show ispirante e bellissimo. Grazie Adele per essere te stessa».

«Mai commossa così tanto»
E anche la stessa Adele ha voluto esternare le proprie emozioni dopo il concerto: «Non credo di essermi mai commossa così tanto durante un concerto, vi ringrazio molto per questo, è stato davvero bellissimo e penso che la nostra voce sia arrivata fino a loro». Il suo tour continuerà alla O2 Arena di Londra fino alla fine di marzo, per proseguire, a fine aprile, in Svezia, Norvegia, Danimarca, Germania, Svizzera, Portogallo, Spagna, Italia e Paesi Bassi, e concludersi il 9 e il 10 giugno in Francia.



Leggi anche: