Scroll to Top

Attentati a Parigi, video shock del Bataclan: urla, spari, corpi a terra e gente appesa alle finestre

Il video è stato girato da un giornalista del quotidiano francese Le Monde dal suo appartamento che si affaccia sulla strada del retro del Bataclan, il teatro dove stanotte hanno fatto irruzione 4 terroristi sparando all’impazzata sui 1500 spettatori: almeno 80 i morti. Nelle scioccanti immagini si vedono corpi riversi a terra, scie di sangue in strada, gente appesa alle finestre e che cerca di mettersi in salvo

Attentati a Parigi, video shock del Bataclan: urla, spari, corpi a terra e gente appesa alle finestre

Immagini agghiaccianti quelle pubblicate dal sito del quotidiano francese Le Monde, girate da un giornalista col suo telefonino all’esterno del Bataclan, il teatro dove stanotte sono stati massacrati almeno 80 ragazzi che stavano assistendo al concerto rock del gruppo statunitense Eagle of Death Metal. Una lunga e tragica notte, definita subito come l’11 settembre europeo, che ha causato almeno 120 morti e oltre 200 feriti, 80 dei quali si trovano in gravissime condizioni. Il bilancio non è ancora definitivo. I terroristi hanno colpito sei diversi luoghi: lo stadio di calcio Stade de France, dove si stava disputando il primo tempo dell’amichevole tra Francia e Germania e dove sono morte all’esterno 4 persone; la Rue de Charonne, dove hanno perso la vita 18 persone che si trovavano all’interno di un ristorante giapponese e un caffè nelle vicinanze; la terrazza di un ristorante cambogiano a Rue Alibert, nel X arrondissment, Le Petit Camboge, dove sono morte altre 12 persone; la pizzeria Casa Nostra, a poche centinaia di metri da Bataclan (altre 5 vittime); al Boulevard Voltarire dove un kamikaze si è fatto saltare in aria causando la morte di un’altra persona; e il teatro Bataclan, dove sono morti almeno 80 spettatori e i quattro terroristi che hanno sparato su di loro: tre di loro si sono fatti saltare in aria all’arrivo della polizia, mentre l’altro è stato ucciso dalle teste di cuoio.

E proprio da un appartamento di fronte ad una delle uscite di emergenza del Bataclan, dove hanno fatto irruzione quattro terroristi armati di kalashnikov che hanno sparato all’impazzata contro gli oltre 1500 spettatori, il giornalista Daniel Psenny ha girato un video drammatico che riprende la fuga di chi riesce a mettersi in salvo. Urla, spari, corpi riversi a terra davanti all’uscita d’emergenza dell’auditorium parigino, scie di sangue sull’asfalto. E ancora persone che escono terrorizzate muovendosi tra i corpi e i feriti a terra. Nel video, la cui versione integrale è online sul sito di Le Monde preceduta da una scritta su sfondo nero che avverte che le immagini sono scioccanti, si vedono delle persone che per sfuggire alla morte rimangono appese fuori dalle finestre, bloccati per la difficoltà di scendere perché a parecchi metri da terra. Sono circa le 22 quando Daniel riprende la scena col suo telefonino, in un primo momento del tutto ignaro di cosa stesse succedendo, per poi scendere giù in strada e prestare soccorso, rimanendo anch’egli ferito.



Leggi anche: