Scroll to Top

Bari, violentava minorenne disabile promettendogli caramelle: arrestato 61enne

L’uomo dopo essere riuscito ad acquistare la fiducia del ragazzino lo portava in aperta campagna costringendolo a subire violenze sessuali. Dopo due mesi il minore è riuscito a raccontare la drammatica esperienza ai familiari

Bari, violentava minorenne disabile promettendogli caramelle: arrestato 61enne

Ha convinto un ragazzino disabile di 14 anni ad entrare nella sua auto dicendogli che sarebbero andati a lavarla insieme. Invece lo ha portato in aperta campagna e violentato. È successo a Gravina, in Puglia, dove gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Bari hanno arrestato un pensionato 61enne per violenza sessuale, aggravata dal fatto che gli abusi sarebbero stati compiuti ai danni di un giovane con un lieve ritardo cognitivo e abusando della sua fiducia e dello stato di inferiorità. Dalla ricostruzione dei fatti è emerso che l’uomo avrebbe offerto al ragazzino delle caramelle per acquistare la sua fiducia e farlo salire in auto. Il suo scopo era invece quello di costringerlo a subire violenze sessuali, violenze che si sarebbero consumate con una cadenza quasi giornaliera da giugno ad agosto. Alle fine di agosto però il minore è riuscito a chiedere aiuto raccontando la drammatica esperienza ai familiari che hanno subito richiesto l’intervento dei poliziotti. Il ragazzo ha riferito alle autorità che il 61enne pedofilo al termine degli abusi lo riaccompagnava vicino a un chiesa di Gravina, dove consegnava al ragazzino disabile le caramelle promesse per tenerlo buono. Inoltre lo minacciava e obbligava a non raccontare a nessuno l’accaduto. Le indagini svolte hanno portato all’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti del pedofilo emessa dal gip del Tribunale di Bari, su richiesta della Procura della Repubblica.



Leggi anche: