Scroll to Top

Calciomercato Torino: ufficiale il ritorno di Ciro Immobile dal Siviglia

E’ (quasi) ufficiale, il talento napoletano torna a Torino in prestito dal Siviglia fino a giugno per 850 mila euro; il riscatto del giocatore è stato fissato a 11 milioni. Il Torino ritrova il suo ultimo capocannoniere che insieme a Cerci aveva trascinato i granata fino all’Europa League solo due anni fa

Calciomercato Torino: ufficiale il ritorno di Ciro Immobile dal Siviglia

I tifosi granata hanno riaccolto il loro idolo Ciro Immobile; il Torino ha chiuso la trattativa con il Siviglia trovando un accordo per un prestito oneroso con diritto di riscatto fissato a circa 10/11 milioni. A rendere nota la notizia del ritorno di Ciro a Torino sono state alcune testate giornalistiche tedesche; il proprietario del cartellino del’attaccante infatti è il Borussia Dortmund, già d’accordo per la trattativa. Il prossimo giugno, il Siviglia avrebbe dovuto esercitare il riscatto del cartellino di Immobile pari a 12 milioni di euro. Una gran parte di questi soldi verranno invece pagati dalla società piemontese, che spenderà 850mila euro per il prestito oneroso e a giugno ne verserà circa 10 al Siviglia. Un’operazione alquanto complessa: i dirigenti del Toro sono comunque riusciti ad avere la meglio, rendendo così felici i propri tifosi, che non hanno dimenticato certamente il passato recente di Immobile con la maglia granata, ma anche il tecnico Giampiero Ventura ritrova uno dei suoi pupilli di sempre. Per la presentazione ufficiale mancano piccoli dettagli burocratici ma ormai è questione di ore.

Mercato in uscita per il Toro
Pare molto probabile che il Torino faccia anche qualche operazione in uscita: la più concreta è quella di Fabio Quagliarella, che dopo la mancata esultanza al San Paolo a Napoli ha rotto definitivamente con l’ambiente e con i tifosi granata; il secondo nome è quello di Maxi Lopez, messo ufficialmente sul mercato dalla società. Nella lista dei partenti potrebbe esserci anche Amauri, richiesto da alcuni club di serie B e di Lega Pro; resta da capire la volontà del giocatore italo-brasiliano.



Leggi anche: