Scroll to Top

Canone Rai 2016, nuova normativa: chi non ha la tv lo dica subito, altrimenti paga

La nuova normativa Rai prevede adesso che chi è in possesso di un televisore lo faccia sapere subito con un modello di autocertificazione da presentare entro il 30 aprile o per via telematica entro il 10 maggio 2016. Tutti gli utenti sono tenuti a farlo

Canone Rai 2016, nuova normativa: chi non ha la tv lo dica subito, altrimenti paga

Adesso, la nuova normativa per il pagamento del canone Rai prevede che chi non abbia in dotazione un televisore lo faccia sapere immediatamente tramite un modello di autocertificazione, altrimenti pagherà lo stesso la rata del canone. E’ quanto ha affermato l’Unione nazionale Consumatori avvertendo che è necessario «inviare entro il 30 aprile con raccomandata o per via telematica entro il 10 maggio 2016 il modellino varato il 24 marzo, altrimenti si perderanno 50 euro. Chi quindi non possiede una tv e non farà alcuna comunicazione, vedendosi poi addebitato a luglio il canone, non potrà più far valere il fatto di non possedere un televisore». L’unica eccezione concessa è solamente quella per cui il pagamento del canone non debba essere addebitato a nessuna delle utenze elettriche intestate se il canone stesso è relativo all’intestazione di un altro membro della famiglia. Insomma è escluso il doppio pagamento dell’abbonamento tv se due utenze sono intestate a l’uno o all’altro familiare.

Tutta la documentazione è online
Il modello e tutta la documentazione da presentare, sia per pagare il canone o avvisare di non possedere un televisore, sono disponibili sui siti dell’Agenzia delle Entrate, del Mef e della Rai. Il modello di dichiarazione sostitutiva dovrà essere presentato direttamente dal contribuente tramite un’applicazione web, che sarà resa disponibile a partire dal 4 aprile sul sito delle Entrate utilizzando le credenziali Fisconline o Entratel oppure tramite un intermediario abilitato. Nei casi di impossibilità di invio telematico, il modello potrà essere spedito, insieme ad un valido documento di riconoscimento, tramite servizio postale in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle Entrate Ufficio di Torino 1, S.A.T. – Sportello abbonamenti tv – Casella Postale 22 – 10121 Torino.



Leggi anche: