Scroll to Top

Canone Rai, partono i rimborsi: accordi con le società elettriche. Codacons: “Attenzione”

Dopo la prima rata del Canone Rai, le società elettriche offrono a vecchie e nuove utenze, promozioni vantaggiose per recuperare la somma. Convenzioni anche tra la TV satellitare e compagnie elettriche, ma Carlo Rienzi dalla Codacons avverte: «Verificare con attenzione»

Canone Rai, partono i rimborsi: accordi con le società elettriche. Codacons: "Attenzione"

Come stilato nella Legge di Stabilità, dal mese di luglio milioni di italiani si troveranno addebitati i primi 70 euro del Canone Rai nella bolletta dell’energia elettrica. La rata, sebbene sia pesante da ingoiare per tutti gli italiani, risulta essere un’azione di marketing estremamente positiva per tutte le compagnie elettriche che avanzano proposte di rimborsi sulla tassa. Una tattica studiata per acquisire nuove e vecchie utenze del mercato libero attraverso le nuove offerte. Ascopiave è uno degli esempi di azienda che cavalca l’onda del rimborso con un’offerta chiamata non a caso “Canone Zero”, che garantisce il rimborso dei 100 euro in un’unica rata a luglio; un altro caso arriva anche dalla compagnia Edison che ha promesso la restituzione del Canone tv ai clienti, sia vecchi che nuovi, che aderiranno all’offerta “Luce Leggera”. Altre aziende stilano accordi anche con la tv satellitare, come l’Iren: per i clienti che si abbonano a Sky entro e non oltre il 2 ottobre 2016, c’è possibilità di un rimborso pari a 100 euro. Stesso procedimento, facendo leva sul Canone, vale anche per Eni: chi è già cliente di Sky e opta per l’offerta “SottoControllo” per luce e gas, ottiene lo stesso bonus. Nessun esplicito accenno al canone, ma rimborso di 100 euro, anche dall’Enel per tutti quei nuovi clienti che aderiscono ad una delle due offerte proposte su impianto elettrico e gas.

Codacons: «Verificare con attenzione»
In ogni caso, il presidente dell’associazione dei consumatori Codacons Carlo Rienzi, ha invitato i cittadini ad essere molto cauti nell’aderire alle promozioni, come riportato da “Agi”: «Siamo favorevoli alla concorrenza tra operatori a suon di promozioni, ma prima di accettare qualsiasi offerta è necessario verificare con la massima attenzione le condizioni contrattuali. Il rimborso del canone Rai a chi diventa nuovo cliente di un gestore può celare infatti svantaggi per gli utenti, come tariffe più elevate sui consumi o balzelli e aggravi di spesa di vario tipo. E’ importante in particolare controllare l’elenco dei costi applicati dal gestore per evitare che i soldi risparmiati sul canone finiscano nelle tasche delle aziende elettriche attraverso altre voci di spesa», ha chiosato Rienzi. Per chi vuole misurare la convenienza delle proposte che fanno leva sulla tassa più odiata dagli italiani secondo un sondaggio Sgw commissionato da Edison, il consiglio degli esperti è di rivolgersi al “Trova offerte”: il sito comparatore di tariffe dell’Autorità per l’energia elettrica e il gas che individua, in base alle proprie esigenze, l’offerta più vantaggiosa sul mercato libero.



Leggi anche: