Scroll to Top

Charlie Sheen, l’attore confessa: “Sono sieropositivo e sono stato anche ricattato”

L’attore ha confermato, dopo anni di supposizioni e pettegolezzi, di essere sieropositivo. Ma c’è dell’altro; a quanto pare, i pochi che lo sapevano gli avrebbero estorto diversi milioni di dollari per mantenere il segreto

Charlie Sheen, l'attore confessa: "Sono sieropositivo e sono stato anche ricattato"

Charlie Sheen si è confessato completamente nel corso di un’intervista per la trasmissione “Today” della Nbc: «Sì, sono sieropositivo – ha esordito l’attore di “Platoon” – ho contratto l’Aids quattro anni fa e sono stato anche ricattato dalle poche persone che ne erano venute a conoscenza, le quali mi hanno chiesto soldi per mantenere il segreto». «Sono qui per mettere fine a questa serie di attacchi, di mezze verità e di storie che danneggiano anche la salute degli altri, e che non sono vere – ha dichiarato durante l’intervista a Matt Lauer – sono tre lettere (HIV) difficili da accettare, è un punto di svolta della propria vita». Sheen ha poi raccontato che la malattia gli è stata diagnosticata quattro anni fa, quando aveva fatto una serie di esami clinici perchè soffriva di emicranie; l’attore ha poi voluto dire la verità solamente a poche persone, delle quali pensava di potersi fidare, e invece alcune di loro gli hanno estorto diversi milioni di dollari per mantenere il segreto, come narrato dall’attore. Una di queste persone era una prostituta che, entrata nel suo bagno, aveva fotografato i farmaci che assumeva minacciando di rivelare tutto alla stampa.

«Ho speso milioni e milioni per mantenere il segreto, ora basta» – «Sono stato ricattato dopo aver rivelato la malattia – ha spiegato l’attore – parlo ora dopo i milioni di dollari che ho speso per pagare queste persone affinché mantenessero il segreto. Sono stato davvero tradito da gente di cui credevo di fidarmi ciecamente». Alla domanda di Lauer se stia ancora pagando, Sheen ha risposto: «Non dopo oggi». Sheen, purtroppo, sconta anche il prezzo di una vita sregolata dopo i fasti degli anni Ottanta e Novanta: ha divorziato tre volte e, dopo aver interpretato per otto anni il playboy Charlie Harper nella sitcom “Due uomini e mezzo”, è stato licenziato dalla produzione nel 2011 per comportamento scorretto, in quanto organizzava troppi festini a base di alcol, cocaina e pornostar ed aveva anche subito una condanna per violenza domestica contro una delle ex mogli.



Leggi anche: