Scroll to Top

Comunali Roma, la Meloni ha deciso di candidarsi: “E’ una scelta d’amore”

Arriva l’annuncio ufficiale della candidatura a sindaco di Roma della Meloni che in piazza del Pantheon ha detto di averlo fatto per «scelta d’amore»: «Avrei preferito godermi i mesi più belli della gravidanza, forse i più belli che una donna possa avere, ma ho sempre considerato che se non ci fosse stata ipotesi migliore la mia candidatura sarebbe rimasta in campo»

Comunali Roma, la Meloni ha deciso di candidarsi: "E' una scelta d'amore"

Giorgia Meloni, presidente di Fratelli d’Italia incontrando stampa e cittadini in piazza del Pantheon, ha annunciato che nonostante la gravidanza si candita a sindaco di Roma tenendo a sottolineando che si tratta di una «scelta d’amore». «Dopo attenta riflessione – spiega l’ex ministro per la gioventù – ho deciso di correre per la carica di sindaco di Roma». «Faccio una scelta che molti considerano forte ma non mi sono mai tirata indietro davanti alle sfide epocali. Lo faccio con spirito di servizio, senza protagonismo. Si sa che avrei preferito godermi i mesi più belli della gravidanza, forse i più belli che una donna possa avere, ma ho sempre considerato che se non ci fosse stata ipotesi migliore la mia candidatura sarebbe rimasta in campo. Credo che ogni donna sia libera di scegliere come affrontare la gravidanza ma nessun uomo può dire a una donna ciò che deve o non deve fare quando è in gravidanza. Peraltro credo che in una città che ha come simbolo una lupa che allatta due gemelli non sarà un problema».

L’appello a centrodestra
«Faccio un appello a Salvini, a Berlusconi, al centrodestra – ha detto ancora – aiutatemi a non lasciare Roma nelle mani di chi l’ha ridotta così né al qualunquismo dei cinque stelle. Vinciamo insieme, noi lo faremo comunque. Rivolgo un appello a Bertolaso, che ho sempre sostenuto fino a oggi ma fin qui non è riuscito a scaldare il cuore dei romani. La sua concretezza e il suo curriculum sono un valore aggiunto, non si faccia strumentalizzare, venga qui a darci una mano. Non mi interessa la leadership del centrodestra, ai romani non interessa». «Tutti sanno che con Alemanno non c’è nessun tipo di rapporto e lui ha sostenuto Storace. E’ importante anche per noi dare un segno di discontinuità rispetto al passato, Marchini non rappresenta l’elettorato di centrodestra».

Unità dal primo turno
«»Io spero che l’unità del centrodestra si possa ritrovare già al primo turno. Da qui alla presentazione delle liste c’è ancora un mese e spero che alla fine la responsabilità che io dimostro nel momento in cui scendo in campo, non nella situazione più facile, porti gli altri a fare questo stesso gesto di amore facendo mettere l’interesse dei romani prima di quelli dei partiti e dei giochetti sulle leadership che non interessano a nessuno», ha detto infine la Meloni.



Leggi anche: