Scroll to Top

Dramma a Mestre, anziano uccide la moglie e poi si spara davanti all’ospedale

I due coniugi erano seduti su una panchina all’ingresso dell’ospedale, quando l’anziano marito ha tirato fuori dalla giacca una Beretta ed ha ucciso la moglie. Poi si è sparato. Ancora non chiari i motivi che lo hanno spinto al folle gesto

Dramma a Mestre, anziano uccide la moglie e poi si spara davanti all'ospedale

Si trovava seduto accanto alla moglie su una panchina dell’accettazione in attesa del loro turno per delle visite all’ospedale dell’Angelo di Mestre, quando ha uscito una pistola ed ha ucciso la coniuge, un’anziana 90enne. Poi ha girato la pistola verso di sé, sparandosi. E’ successo stamattina, intorno alle 10, proprio all’ingresso dell’ospedale. La vittima è Loredana Pedrocco, mentre il marito, Ernesto Cecchinato, un ingegnere pensionato di 95 anni, è stato immediatamente soccorso e sottoposto a un delicato intervento chirurgico. I medici hanno riferito che le sue condizioni sono particolarmente gravi. La dinamica del dramma a Mestre è adesso al vaglio della Polizia che sta interrogando alcuni testimoni. I due anziani coniugi erano arrivati in ospedale con un taxi da Abano Terme, a Padova, dove erano residenti. Si erano poi seduti su una panchina nell’area verde dove si prenotano le visite specialistiche. Poi la tragedia. Lui ha tirato fuori dalla giacca l’arma da fuoco, una Beretta, e ha sparato alla moglie colpendola dritto al cuore, e uccidendola. Poi si è sparato. Poco chiari i motivi che abbiano spinto il pensionato al folle gesto, ma da alcune indiscrezioni pare che i due, ormai in età avanzata e pieni di acciacchi, si recavano spesso in ospedale per controlli o piccoli interventi, e quindi gli inquirenti non escludono che il dramma sia maturato da questioni legate alle condizioni di salute di uno o di entrambi i coniugi.

Dramma a Mestre, anziano uccide la moglie e poi si spara davanti all'ospedale



Leggi anche: