Scroll to Top

Dramma a Salerno, uccide la madre colpendola alla testa con un piede del letto. Arrestato 52enne

L’uomo, affetto da patologie psichiatriche, si è scagliato contro la madre al termine di un litigio colpendola con un corpo contundente, probabilmente il piede di un letto. Fermato e interrogato, ha ammesso le sue responsabilità, senza tuttavia essere cosciente della follia commessa

Dramma a Salerno, uccide la madre colpendola alla testa con un piede del letto. Arrestato 52enne

Una lite tra madre e figlio sfociata in tragedia. E’ successo ieri mattina intorno alle 10:00 a Pagani, in provincia di Salerno, dove un uomo di 52 anni, affetto da patologie psichiatriche e con problemi di alcolismo, ha ucciso la madre 85enne. Da quanto ricostruito dalle autorità, vittima e carnefice stavano spostando insieme dei mobili e facendo alcune riparazioni nella loro abitazione in via Striano, quando inaspettatamente l’uomo si è scagliato contro la madre colpendola alla testa con un corpo contundente, forse il piede di un letto. L’anziana donna, Anna De Martino, è morta sul colpo. Aniello Giordano, questo il nome dell’assassino, dopo il delitto si è invece recato tranquillamente a casa della sorella dicendole di aver litigato con la madre mentre spostavano i mobili. Così la sorella preoccupata ha allertato i sanitari del 118, che a loro volta, giunti sul luogo dell’omicidio, hanno contattato i carabinieri. Aniello è stato fermato nelle vicinanze dell’abitazione mentre vagava per la strada in stato confusionale, e arrestato. Il 52enne era in cura al Cim, il Centro di igiene mentale, e fino a ieri non erano mai stati segnalati episodi di violenza a suo carico.

Ad indagare sul caso i carabinieri di Pagani insieme ai colleghi del Nucleo Operativo Reparto Territoriale di Nocera Inferiore, che dovranno ricostruire la dinamica dell’omicidio. L’uomo durante l’interrogatorio ha ammesso le sue responsabilità, ma non è ancora pienamente cosciente del folle atto commesso. «Sono sbigottito per quanto accaduto in città. Un episodio che ci lascia senza parole anche in considerazione del fatto che, quale Ente, non avevamo mai avuto notizie di problematiche per questo nucleo familiare né erano pervenute segnalazioni o richieste di assistenza come confermato dal Responsabile delle Politiche Sociali», ha dichiarato in una nota Salvatore Bottone, sindaco di Pagani. «Sono vicino in questo momento al dolore che stanno vivendo i familiari e quanto conoscevano la signora De Martino. Tuttavia, prima di commentare ulteriormente attendiamo l’esito delle indagini e lo sviluppo dei fatti», ha concluso il primo cittadino intervenendo in merito al matricidio di Via Striano.



Leggi anche: