Scroll to Top

Efficienza energetica: le tecnologie che riducono i consumi in casa durante l’estate

Le bollette bimestrali si fanno più salate dell’acqua di mare, ed i nostri portafogli più verdi delle alghe. Eppure, grazie alle nuove tecnologie, ridurre i consumi in casa non è un tabù

Efficienza energetica: le tecnologie che riducono i consumi in casa durante l'estate

L’estate è la stagione più attesa per quanto concerne vacanze, svago e tempo libero, ma anche la peggiore, se il centro del discorso si sposta ai consumi energetici. Per quale motivo? Facile immaginarlo: le docce si moltiplicano durante il giorno, per sollevarci dal caldo, e la lavatrice diventa la stakanovista degli elettrodomestici, perché costantemente impegnata a lavare i vestiti. Ed il condizionatore? Impostato a temperature bassissime e per tutto l’arco della giornata, trasformando la nostra casa in un igloo e la nostra bolletta in una doccia gelata. Infine, a tutto ciò sommiamo anche i “normali” consumi degli altri elettrodomestici come il frigo, la lavastoviglie e via discorrendo, ed ecco che, come si suole dire, i nodi vengono al pettine: le bollette bimestrali si fanno più salate dell’acqua di mare, ed i nostri portafogli più verdi delle alghe. Eppure, grazie alle nuove tecnologie, ridurre i consumi in casa non è un tabù.

Come ridurre i consumi grazie alle nuove tecnologie?
Grazie alle nuove tecnologie, ormai, risparmiare sulle bollette non è più una missione impossibile, basta soltanto fare attenzione a tanti piccoli particolari. Partiamo dalla lavatrice, l’elettrodomestico che utilizziamo di più, e quindi quello che alla lunga ha maggiori consumi. Uno dei primi consigli è quello di fare il bucato la sera e nel weekend, sfruttando le fasce orarie più economiche. Inoltre, utilizzate la lavatrice solo a pieno carico, ma senza esagerare. L’ultimo consiglio è quello di utilizzare lavatrici tecnologiche ed ottimizzate per l’eco-sostenibilità, come ad esempio le lavatrici LG, che permettono di risparmiare sul consumo di acqua e di energia elettrica grazie alla tecnologia TurboWash, che riduce i tempi di lavaggio e – di conseguenza – abbatte anche i consumi idrici. Ma le dritte continuano: possiamo ad esempio risparmiare sugli sprechi installando le lampade LED oppure dei rubinetti a getto controllato o dei sanitari con la medesima tecnologia.

Come ridurre i consumi del frigorifero e del condizionatore?
Passiamo ad altri elettrodomestici come il frigo e il condizionatore. Il primo consiglio è quello di scegliere elettrodomestici in possesso di una classe energetica elevata, corrispondente ad A+++. Per quanto concerne il frigo nello specifico, per risparmiare energia è sempre il caso di evitare di tenere lo sportello aperto per troppo tempo, e di acquistare un modello No Frost, per evitare qualsiasi problema relativo alla brina. Ed il condizionatore? La regola è utilizzarlo come de-umidificatore e lasciando sempre la temperatura a livello ambientale (circa 26 gradi). Infine, installatelo in un luogo che non sia esposto direttamente al sole, così da poter risparmiare circa il 5% di consumi.



Leggi anche: