Scroll to Top

Emmy Awards 2016, il trionfo pieno de “Il trono di spade”: record con 38 premi

“Il trono di spade” trionfa anche agli Emmy 2016: ben tre premi vinti, che vanno ad aggiungersi ai 38 assegnati nel corso di tutt’e sei le stagioni, un record. E’ andata benissimo anche la serie comedy “Veep”, che con la migliore serie e la miglior protagonista ha raggiunto anch’essa un primato

Emmy Awards 2016, il trionfo pieno de "Il trono di spade": record con 38 premi

En plein per “Il trono di spade” e “Veep” agli Emmy Awards 2016: alla 68esima edizione dei premi considerati gli Oscar della televisione, la serie fantasy si è aggiudicata i riconoscimenti per la migliore serie, la miglior regia e la miglior sceneggiatura arrivando ad aggiudicarsi anche il record di serial televisivo più premiato con ben 38 premiazioni nell’arco di tutte e sei le stagioni. Il conduttore della serata è stato Jimmy Kimmel, che non si è risparmiato qualche frecciata ironica a Donald Trump. Ma i protagonisti della saga sono stati lasciati a bocca asciutta. Infatti, l’Emmy per il miglior attore protagonista è andato quest’anno a Ben Mendelsohn, interprete di “Bloodline”; la miglior protagonista femminile, invece, è stata Maggie Smith per “Downton Abbey”. Per la categoria comedy ha invece dominato la serie scorretta “Veep”, che ha visto vincere la protagonista Julie Louis Dreyfus per la migliore attrice e la migliore serie; il serial sulla vicepresidente più imbecille d’America è quindi arrivato alla sua sesta premiazione, un altro record.

Emmy Awards 2016: gli altri premi
Altre cinque statuette sono andati alla miniserie “The People vs O.J. Simpson”, che ricostruisce il celebre caso per omicidio dell’ex campione di football. L’Emmy per il miglior attore protagonista in una serie drammatica l’ha invece vinto Rami Malek per “Mr. Robot” e Jeffrey Tambor ha vinto per il secondo anno consecutivo per il ruolo del transessuale in “Trasparent”. Soprattutto quest’anno i premi hanno fatto da cassa di risonanza ad un mercato sempre più ampio e competitivo, che cresce grazie principalmente a Netflix e Amazon e i loro servizi di streaming; al punto che il capo del canale FX, Landgraf, ha definito “picco tv” il fenomeno di questi anni.



Leggi anche: