Scroll to Top

Firenze, duplice omicidio a coltellate in pieno centro: è caccia all’uomo

Le vittime sono una donna dominicana ed un transessuale brasiliano; l’omicidio è avvenuto in via Fiume, a pochi passi dalla stazione di Santa Maria Novella. Una terza donna si è salvata buttandosi dalla finestra. Ora è caccia all’omicida, fuggito subito dopo, che sarebbe un italiano

Firenze, duplice omicidio a coltellate in pieno centro: è caccia all'uomo

E’ ancora caccia all’uomo a Firenze (ma potrebbe anche aver lasciato la città) per l’uomo che alle prime luci dell’alba del 29 giugno ha barbaramente ucciso a coltellate una donna dominicana e un trans brasiliano all’interno di un appartamento in via Fiume, in pieno centro cittadino a pochi passi dalla stazione di Santa Maria Novella. Un’altra donna, anche lei dominicana, è riuscita a salvarsi gettandosi dalla finestra dato che l’abitazione si trova al primo piano; miracolosamente, si è ferita in maniera non grave ed è anche riuscita a fermare un passante chiedendogli di allertare i carabinieri con il cellulare. L’assassino è fuggito lasciando l’arma del delitto, un coltello da cucina, sul luogo dell’omicidio e sarebbe stato visto allontanarsi verso la stazione. Adesso, è caccia all’uomo. I militari erano già stati allertati dai vicini che avevano udito delle urla provenire dall’appartamento, intorno alle 6.50 del mattino.

La ricostruzione
A quanto pare, l’appartamento era occupato in affitto dal transessuale, Gilberto Manoel Da Silva, 45 anni, noto negli ambienti della prostituzione con il nome di “Kimberly”, mentre le due dominicane, Mariela Yosefina Santos Cruz e F.M., entrambe 25enni, erano sue ospiti. Secondo una prima ricostruzione, il trans avrebbe avuto una violenta lite con l’assassino, che lo ha accoltellato in preda all’ira per poi aggredire anche le due donne; il trans è stato rinvenuto morto nell’abitazione, mentre la Cruz era arrivata fino all’androne del palazzo per fuggire, dove è stata trovata, ma è morta poco dopo in ospedale per le ferite inferte. Invece, la terza dominicana si è salvata lanciandosi dalla finestra. Continua la caccia all’uomo per l’assassino, che è stato identificato come Mirco Alessi, 42 anni e fiorentino, grazie alla testimonianza della donna superstite. Si è scoperto più tardi che l’uomo, incensurato, separato ed operaio, ha anche telefonato ai genitori durante la fuga confessando il delitto; le ricerche continuano.



Leggi anche: