Scroll to Top

Friends, a 12 anni dal finale la reunion del cast: il 21 febbraio sulla NBC

Jennifer Aniston, Courtney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer finalmente tutti insieme in uno speciale dedicato al regista James Burrows. La reunion il 21 febbraio sulla NBC

Friends, a 12 anni dal finale la reunion del cast: il 21 febbraio sulla NBC

Finalmente la tanto attesa reunion del cast di “Friends”, una delle serie tv di maggior successo di sempre. Gli “amici” torneranno insieme, ma solo per una puntata speciale dedicata al regista James Burrows, autore di 15 episodi di Friends, oltre che di altre fortunate serie televisive quali Taxi, Will & Grace, Mike & Molly e The Big Bang Theory. Ma questo basta a riempire di gioia tutti i fan di Monica, Ross, Rachel, Phoebe, Joey e Chandler, che hanno seguito con puntualità e passione le buffe vicende dei sei protagonisti dall’ormai lontano 1994, quando ha debuttato la sit-com, al 2004, quando è andata in onda l’ultimissima puntata dopo ben dieci stagioni di successi. E dopo i mille vani tentativi di riunire tutti, dopo 12 anni ci siamo: Jennifer Aniston, Courtney Cox, Lisa Kudrow, Matt LeBlanc, Matthew Perry e David Schwimmer ci regaleranno una delle reunion più attese e sperate di sempre, che è prevista per il 21 febbraio prossimo sulla NBC. Fino ad oggi, infatti, non si sono mai ritrovati tutti insieme nella stessa stanza, e lanciati da un successone come “Friends” hanno tutti fatto carriera, chi più chi meno, comparendo in diversi film o telefilm. E alcuni sono comparsi nelle serie tv dei loro colleghi, come ad esempio in Web Therapy o in Episodes.

Presidente NBC: «Spero che tutti e sei saranno nella stessa stanza, nello stesso momento» – La reunion è un omaggio al regista Burrows e gli attori avrebbero accettato, unicamente per lui, di ritrovarsi tutti insieme in uno speciale della durata di due ore, che andrà in onda il 21 febbraio sulla NBC. Intanto il presidente dell’emittente Usa, Robert Greenblatt, pare terrorizzato dal fatto che qualcuno possa decidere all’ultimo minuto di non presentarsi, e incrocia le dita. Del resto in passato i mille tentativi di riportarli in tv tutti insieme sono stati vani. «Spero che tutti e sei saranno nella stessa stanza, nello stesso momento», si augura Greenblatt. Ed è quello che sperano tutti! Ma la paura che qualcuno possa intervenire con video registrati o da altre location è dietro l’angolo, e in quel caso la delusione sarebbe molta, e gli sforzi non regalerebbero l’effetto sperato.



Leggi anche: