Scroll to Top

Fugge dall’Isis e canta a “The Voice Kids”: bimba irachena incanta il web [video]

L’Isis ha minacciato di rapirla e ucciderla, così Mirna è fuggita dall’Iraq insieme alla sua famiglia per andare in Libano e iniziare una nuova vita lontano dalla paura e i brutti ricordi. A “The Voice Kids” ha incantato pubblico e giuria esibendosi con una bellissima canzone d’amore: ed è già una star del web

Fugge dall'Isis e canta a "The Voice Kids": bimba irachena incanta il web

È stata ribattezzata “la principessa di Babilonia” e ha incantato tutti con la sua splendida voce. Si tratta di Mirna Hana, una bambina di 11 anni fuggita dall’Iraq con la famiglia per dirigersi in Libano e scampare alle atrocità dell’Isis, diventata una piccola star dopo aver partecipato alle audizioni di “The Voice Kids” in Libano. La piccola si è presentata allo show esibendosi con una canzona d’amore irachena, “Yesterday in a dream”, e con “Let it go” di Frozen, regalando al pubblico una sorprendente interpretazione. Mirna doveva convincere almeno uno dei giudici del programma per superare le audizioni e continuare così il suo sogno, ma con la sua voce ha messo d’accordo pubblico e giuria guadagnandosi tre sì, e adesso è pronta a percorrere la via del successo e lasciarsi alle spalle la paura e i brutti ricordi. Il video della sua incantevole interpretazione ha fatto il giro del web e in pochissimi giorni ha raggiunto oltre 12 milioni di like. È un piccolo riscatto morale dopo l’incubo vissuto con la famiglia a Baghdad quando l’Isis aveva minacciato di rapirla e ucciderla. Per metterla al sicuro il padre ha deciso di lasciare l’Iraq, compreso il suo lavoro da dipendente pubblico, e portare la sua famiglia in Libano per scampare agli attacchi dell’Isis contro le popolazioni cristiane. Adesso per loro il futuro sembra più roseo e la piccola è già una star.

«Così mostro al mondo che l’Iraq non è solo guerra»
«Quando siamo arrivati in Libano mio padre ha detto che l’Isis voleva rapirmi e uccidermi. Da allora ho avuto paura tutte le notti e non riuscivo a dormire da sola», ha detto Mirna raccontando che una volta giunti a Beirut ha maturato l’idea di partecipare a The Voice Kids, spinta soprattutto dall’amore per il suo Paese. «Con la voce – ha aggiunto- ho la possibilità di mostrare al mondo che l’Iraq non è solo guerra».



Leggi anche: