Scroll to Top

Genova: affida la figlia di due anni a un barbone e scappa, 44enne denunciata

E’ successo a Sampierdarena, quartiere del capoluogo ligure; la donna, una 44enne seguita dai servizi sociali, ha lasciato la propria figlioletta di due anni ad un clochard con la scusa di dover comprare le sigarette. L’uomo, incolpevole, è stato notato da un’altra donna che ha avvisato i carabinieri

Genova: affida la figlia di due anni a un barbone e scappa, 44enne denunciata

Lascia la propria bambina di due anni appena ad un clochard, ignaro di tutto, giustificandosi che doveva andare a comprare le sigarette, invece si è allontanata senza più ritornare. E’ successo a Genova in piazza Settembrini, nel quartiere Sampierdarena; la donna, una 44enne genovese seguita dai servizi sociali, è stata denunciata a piede libero per abbandono di minore. L’allarme è scattato due ore dopo, quando una passante che camminava in piazza con i figli si è accorta della bambina seduta su una panchina con il barbone, un egiziano di 58 anni, che la teneva in braccio assieme ad alcuni cartoni di vino. Alle domande della donna perplessa, l’uomo, forse ubriaco, ha risposto in maniera confusa; allora la donna ha subito chiamato i carabinieri, che sono corsi sul posto.

La vicenda
I militari hanno immediatamente preso in consegna la piccola portandola di corsa all’ospedale Gaslini; la bambina è stata comunque dichiarata in ottima salute. Per il barbone non ci sono state conseguenze penali, dato che sembrava anche lui caduto dalle nuvole ed ha attivamente collaborato per cercare la madre: «Quella donna la conosco appena – ha raccontato ai carabinieri – mi si è avvicinata intorno alle 19 chiedendomi di tenerle la bambina, perchè doveva andare a comprare le sigarette. L’ho poi persa di vista e due ore dopo una donna che passava con i figli mi ha visto e ha chiamato i militari. So solo che la mamma della bambina ha problemi ed è seguita dai servizi sociali». La piccola è rimasta con i carabinieri finchè finalmente, dopo quattro ore, la madre è stata rintracciata nei pressi della stazione di Sampierdarena in stato confusionale. Adesso dovrà spiegare il motivo per cui ha deciso di abbandonare la figlia presso un uomo che conosceva appena. A meno che non sia stato un Pesce d’Aprile, e speriamo vivamente di sì.



Leggi anche: