Scroll to Top

Gli italiani scelgono lo smartphone come strumento tecnologico preferito

Nel 2016 è emerso un dato che certifica come gli utenti utilizzino principalmente, se non esclusivamente, dispositivi mobili quali Tablet e smartphone. La crescita del mercato digitale è pari al consumo internet che ogni giorno facciamo con i dispositivi mobili

Gli italiani scelgono lo smartphone come strumento tecnologico preferito

Gli italiani stanno diventando un popolo di geek? A parte la provocazione, risulta evidente, dai dati pubblicati a fine dicembre che la tecnologia digitale mobile ha preso sempre più piede in Europa e in particolare nel nostro Paese. Secondo lo studio condotto lungo la maggior parte del 2015 e del 2016, gli utenti italiani trascorrono la metà dei propri minuti digitali a scaricare e ad utilizzare le app. Ancora una volta il monopolio Google e Facebook, emerge da queste statistiche. Non è un caso se chi si occupa di comunicazione e pubblicità dedica la maggior parte delle campagne verso la tecnologia mobile di smartphone e Tablet. Si tratta di un dato che negli anni precedenti al 2014 era in controtendenza, visto che la maggior parte degli utenti attivi, utilizzava ancora il PC fisso o al limite il proprio laptop. Eppure nel 2016 è emerso questo dato che certifica come gli utenti utilizzino principalmente, se non esclusivamente, dispositivi mobili quali Tablet e smartphone.

Non solo, secondo il monte ore a disposizione, 46 vengono impiegate per il mondo delle app e soltanto 7 per quello che concerne il mobile web. La crescita del mercato digitale è pari al consumo internet che ogni giorno facciamo con i dispositivi mobili. Su questo dato pesa ovviamente il tempo che gli utenti passano su Messenger, Facebook e Google. Ancora una volta il dato premia questi colossi della tecnologia. Ed è per questo motivo che bisogna al meglio monitorare e studiare tutto quello che avviene nell’orbita degli algoritmi di queste società. Lo smartphone oggi è diventato per tanti lo strumento irrinunciabile che ci offre possibilità illimitate di svago, relax, e per i più fortunati anche un vero e proprio lavoro. Negli ultimi anni sono comparse figure professionali e interessi impensabili, soprattutto per un Paese finora sempre poco avvezzo all’utilizzo della tecnologia digitale.

Parliamo naturalmente di campioni molto ampi, e non solo di professionisti che operano già da tempo nel settore informatico o del web 2.0. Per quanto riguarda gioco e svago, nel corso degli ultimi 10 anni c’è stato un avvicinamento verso il casinò online, dopo che nel 2011 è stata effettuale la liberalizzazione in Italia del gioco d’azzardo. Il tutto viene oggi gestito e regolamentato dall’Ente Autonomo del Monopolio di Stato, AAMS. Sono perciò emerse alcune interessanti realtà come quella di www.mrgreen.it una sala da gioco digitale, che negli ultimi 3 anni ha avuto un successo esponenziale non indifferente. Le ragioni di questo successo sono da rintracciarsi in un contesto che va dall’aspetto grafico alla possibilità di scegliere il gioco che meglio ci identifica. Giocare è diventato un modo di svagarsi sempre più popolare tra gli enti attivi online, oggi.



Leggi anche: