Scroll to Top

Google, al lavoro per un nuovo sistema operativo: le nuove indiscrezioni su Fuchsia

Google, dopo Android e Chrome Os, starebbe lavorando ad un nuovo sistema operativo chiamato “Fuchsia”. Il sistema operativo sarà per smartphone, pc, tablet e wearable. Le prime indiscrezioni parlando di un nuovo Os open source, basato nuovamente su Linux

Google, al lavoro per nuovo sistema operativo: le nuove indiscrezioni su Fuchsia

Fuchsia, il nuovo sistema operativo firmato Google. Sono i primi rumors secondo cui Google starebbe creando un sistema operativo unico per molti dei suoi dispositivi. Le voci di corridoio hanno preso seguito dopo un ritrovamento effettuato da parte del sito “Android Police”, in cui si parlava, in alcuni brevi passaggi, di «un nuovo sistema operativo» nascosto all’interno di pezzi di codice postati sul suto “GitHub”, servizio di hosting per progetti software. Se dapprima, da un lato c’era Android pensato esclusivamente per gli smartphone, e dall’altro lato Chrome Os, basato sul browser di Chrome ideale per i pc portatili, presto i due Os si riuniranno sotto un unico sistema operativo chiamato “Fuchsia”. Inoltre, sebbene il progetto sia ancora top secret, dai primi pettegolezzi sembrerebbe che l’azienda americana stia elaborando questo complesso sistema operativo universale che, oltre a smartphone e pc, prenderà anche auto e altri oggetti connessi come i dispositivi indossabili.

La notizia non è ufficializzata
Anche in questo caso, l’elaborato sistema operativo, sarà basato su Linux, quindi sarà ad open source. Difatti, l’azienda ha deciso di rendere questo elaborato sistema operativo, compatibile non solo con i sistemi operativi Android, ma anche per quei dispositivi in cui sistemi operativi come “Android” o “Chrome Os”, sarebbero stati troppo difficili da gestire e avrebbero reso il dispositivo troppo lento: un esempio possono essere i termostati smart. Di certo queste prime speculazioni, non rendono la notizia ufficiale, anche se il recente arrivo delle app Android sui Chromebook, i nuovi e recenti portatili dotati di “Chrome Os”, lasciano capire che i piani della “riunificazione” che Google ha in cantiere, non sono poi così distanti. Al momento comunque è molto presto per fare delle considerazioni su quando Google Fuchsia sarà pronto, né su quali prodotti verrà installato, ufficialmente. Si attendono nuovi risvolti.



Leggi anche: