Scroll to Top

Google: evoluzione dei Cardboard e arrivo di un processore completamente autonomo

Anche Google è impegnato nella realtà dei nuovi dispositivi virtuali. Secondo alcune fonti, il motore di ricerca sarebbe alle prese con due nuovi progetti. Il primo studio interesserebbe un’evoluzione dei Cardboard. Il secondo, l’introduzione sul mercato di un dispositivo virtuale completamente autonomo

Google: evoluzione dei Cardboard e arrivo di un processore completamente autonomo

Anche Google si lancia nel mondo dei dispositivi virtuali. Il motore di ricerca per Internet, il sito più visitato del mondo, talmente popolare che diverse lingue hanno sviluppato nuovi verbi denominali a partire dal suo marchio, starebbe lavorando a due nuovi progetti. Il Financial Times, proprio pochi giorni fa, ha anticipato la prima novità in arrivo da Google. Sul mercato già da quest’anno, l’evoluzione dei Cardboard. Quest’ultimi sono dei dispositivi simili al Gear VR di Samsung, che richiedono l’inserimento di uno smartphone. Un sistema a basso costo per incoraggiare l’interesse e lo sviluppo di applicazioni VR e AR. Ma non finisce qui, la vera novità marchiata Google, sarebbe l’arrivo di un dispositivo virtuale completamente autonomo. Non necessiterà l’utilizzo di smartphone, computer e console da gioco. Possiederà uno schermo, un processore potente, una videocamera. La tecnologia che riconosce i movimenti della testa dell’utente sarà fornita dallo startup Movidus. Uno dei principali produttori di chip di movimento e dispositivi di imaging ad alte prestazioni, starebbe lavorando in collaborazione con Google, al fine di portare in porto il progetto che ancora si trova in fase iniziale.

Uno sviluppo ancora nelle prime fasi
Il progetto, secondo alcune fonti, sarebbe ancora alle battute iniziali. Non abbiamo, infatti, notizie certe sull’eventuale data di uscita della nuova proposta, ma molte fonti confermano l’esistenza del progetto e l’impegno di Google. Per quanto riguarda l’eventuale prezzo del dispositivo, anche qui non si hanno notizie ma certamente non risulterà essere economico come i Cardboard.



Leggi anche: