Scroll to Top

Gotham 2×01, Damned if you do: trama e riassunto primo episodio, seconda stagione

Il detective Gordon dovrà cercare di mettere ordine a Gotham, una città dove il crimine è all’ordine del giorno e la follia dilaga, e affrontare nuovi cattivi. Tra questi Theo Galavan e la sorella Tabitha che riescono a far evadere di prigione un gruppo di folli criminali, tra cui Jerome e Barbara, e servirsi della loro malvagità per iniziare la loro scalata al potere. Bruce Wayne, insieme al maggiordomo, fa esplodere la porta della caverna sotterranea tenuta nascosta dal padre defunto, trovando una sua lettera

Gotham 2x01, Damned if you do: trama e riassunto primo episodio, seconda stagione

La seconda stagione di Gotham, trasmessa negli Usa dal 21 settembre 2015, arriverà presto anche in Italia dove sta riscuotendo grande successo. Il primo episodio è intitolato “Rise of the Villains: Damned If You Do” e sarà trasmesso il 27 gennaio 2016. Quindi segnatevi questa data e tenevi pronti ad entrare, e ritornare, nell’oscuro mondo di Gotham. Dopo il finale col botto della prima stagione, che ha lasciato tutti i fan col fiato sospeso, adesso il detective James Gordon (Ben McKenzie) dovrà lottare contro nuovi criminali per mettere ordine, sempre con più difficoltà, a Gotham, una città dove il crimine è la regolarità, dove la polizia è spesso corrotta, e la follia contagiosa. Nuovi e crudeli personaggi daranno del filo da torcere a Jim, oltre a Oswald Cobbletpot (Robin Lord Taylor), meglio conosciuto come Pinguino, autoproclamatosi ormai il Re di Gotham dopo aver ucciso Fish Mooney (Jada Pinkett Smith), che spesso mette alla prova l’etica morale del giovane detective aiutandolo in determinate occasioni, e per ricevere qualcosa in cambio. Il geniale e diabolico Pinguino però si vedrà mettere i bastoni tra le ruote da nuovi cattivi, se possibile ancora più spietati. Sono Theo Galavan (James Frain), imprenditore miliardario, che vuole apparire a tutti i costi come un potenziale salvatore della città ma che invece nasconde una vendetta in attesa di compiersi da decenni, e la sorella Tabitha (Jessica Lucas), una sexy serial killer, pronta a tutto per il fratello. Intanto Edward Nygma (Cory Michael Smith), che diventerà l’Enigmista, inizia a dare i primi segni di squilibrio mentale e di una pericolosissima doppia personalità. Non sono da meno l’ex fidanzata del detective, Barbara Kean (Erin Richards), finita ad Arkham dopo aver confessato il duplice omicidio dei genitori, e Jerome Valeska (Cameron Monaghan), anche lui in galera per omicidio e il cui personaggio sembrerebbe avvicinarsi alla figura di Joker.

Riassunto primo episodio: Rise of the Villains: Damned If You Do – Il giovane Bruce Wayne (David Mazous) e il maggiordomo Alfred Pennyworth (Sean Pertwee) scoprono che il defunto padre del signorino nascondeva, in uno dei libri della sua libreria, un radiocomando che rivela ai due l’esistenza di un passaggio segreto nel camino che porta ad una caverna sotterranea. Purtroppo però non riescono ad avervi accesso perché all’oscuro del codice segreto necessario per aprire il passaggio. Intanto Gordon, degradato al servizio di ronda dal commissario Loeb, è alle prese con un nuovo episodio criminale, ma viene poi ripreso dal superiore per una violazione commessa mettendo le mani addosso ad un altro agente, e costretto a consegnare distintivo e pistola. Ed è proprio in questa occasione che Gordon chiede aiuto a Pinguino, ormai diventato il Re di Gotham, per essere riammesso. Ma Pinguino come sempre vuole metterlo alla prova per capire se di lui si può fidare, e gli chiede di andare a riscuotere per lui del denaro. Dopo un tentennamento iniziale Jim lo fa, ottenendo così il favore richiesto precedentemente. Di notte Pinguino si presenta a casa del commissario Gillian Loeb insieme al fedele Victor minacciandolo di morte qualora non riammettesse il suo ‘amico’ Gordon a lavoro. Ma il criminale vuole osare di più e lo costringe addirittura a dimettersi, così da non avere ripensamenti su Jim anche in futuro. Intanto Barbara, trasferita ad Arkham con l’accusa di omicidio, inizia a farsi le sue amicizie riuscendo ad ottenere un telefono per poter contattare Jim e convincerlo a farla uscire di prigione. Un’inaspettata irruzione, però, fa sì che Barbara, insieme ad altri folli detenuti, venga portata fuori da Arkham. È la volontà di Theo Galavan, che in loro ha visto genialità, carisma e potere per poter creare una nuova banda di criminali ed iniziare la sua scalata al potere. Il signorino Bruce e Alfred intanto decidono di far esplodere la porta della caverna per scoprire cosa nasconde al suo interno. Ci sono armi, computer, un’armatura e una lettera indirizzata al figlio, dove si legge: «Non puoi essere felice e conoscere la verità contemporaneamente. Figlio mio, vorrei che scegliessi la felicità, a meno che tu non senta una vera vocazione».



Leggi anche: