Scroll to Top

Gotham 2×02 , Knock knock: trama e riassunto secondo episodio, seconda stagione

La banda di criminali “Maniax” compie una serie di violenti omicidi e si infiltra nel comando di polizia uccidendo tutti i presenti. Theo Galavan con queste mosse studiate nei minimi dettagli vuole farsi pubblicità e attuare la sua vendetta. Bruce prova ad accedere ai computer di suo padre, ma Alfred li distrugge e viene licenziato

Gotham 2x02 , Knock knock: trama e riassunto secondo episodio, seconda stagione

Nel debutto stagionale di Gotham 2, la serie incentrata sui primi passi di Bruce Wayne verso la trasformazione in Batman, i nuovi cattivi Theo Galavan (James Frain), e la sorella Tabitha (Jessica Lucas), hanno aiutato ad evadere da Arkham alcuni criminali, tra cui Barbara, ex fidanzata di Jim Gordon (Ben McKenzie) passata al lato oscuro, per creare una nuova banda di folli criminali e tentare la scalata al potere. Jim dopo essere stato licenziato dal commissario Loeb chiede aiuto a Pinguino (Robin Lord Taylor), affinchè venga riammesso. Quest’ultimo, ormai autoproclamatosi il Re di Gotham, gli chiede per metterlo alla prova un favore in cambio: riscuotere per lui del denaro. Dopo un primo tentennamento Jim decide di cedere e fa come gli è stato detto. Pinguino così minaccia di morte il commissario costringendolo prima a riammettere a lavoro il suo ‘amico’ Jim e poi a dimettersi. Il signorino Bruce Wayne (David Mazous) e il maggiordomo Alfred Pennyworth (Sean Pertwee) decidono di far esplodere la porta della caverna tenuta nascosta dal defunto padre per scoprire cosa si trovi al suo interno. Ci sono armi, computer, un’armatura e una lettera indirizzata al figlio, dove si legge: «Non puoi essere felice e conoscere la verità contemporaneamente. Scegli la felicità, a meno che tu non senta una vera vocazione».

Riassunto secondo episodio: Rise of the Villains: Knock, Knock
Dopo esserci occupati del primo episodio della secondo stagione di Gotham, andiamo a vedere cosa è successo nel puntata numero due. Theo Galavan rapisce il sindaco e mette Jerome a capo della nuova banda di criminali, che si fanno chiamare “I Maniax”, ritenendolo più autoritario e geniale. A loro il compito di compiere una serie di violenti omicidi per farsi pubblicità, e attuare un diabolico piano di vendetta. Si infiltrano anche nel comando di polizia sparando all’impazzata e uccidendo quasi tutti i presenti, incluso il commissario Essen. Rimane ferito anche Edward Nygma (Cory Michael Smith) nel tentativo di difendere la collega Kristen Kringle. Dopo aver lasciato la polizia per vivere una vita tranquilla Bullock decide di ritornare al lavoro e fermare insieme a Jim il regno del terrore dei Maniax. Intanto Bruce prova ad accedere in tutti i modi ai computer del defunto padre, ma il maggiordomo Alfred, proprio prima che il signorino riesca ad accenderli, li distrugge. Il suo unico scopo è quello di proteggerlo e tenerlo lontano dal pericolo, ma Bruce preso dall’ira lo licenzia, salvo poi fare marcia indietro. Fa però capire ad Alfred che niente e nessuno potrà mai convincerlo a lasciar perdere, perché il suo obiettivo è quello di conoscere la verità, soprattutto il motivo per cui sono stati assassinati i genitori, e ci riuscirà ad ogni costo. Alfred acconsente quindi ad allenarlo per renderlo più forte e coraggioso. Poi si mette in contatto con Lucius Fox, uomo d’affari e scienziato della Wayne Enterprises, per farsi aiutare a sistemare i computer di Thomas Wayne.



Leggi anche: