Scroll to Top

Il video spot scartato da Adidas raggiunge 11 milioni di visualizzazioni su Youtube

Il video spot del giovane regista moldavo Eugen Merher, passa dall’essere stato scartato da Adidas a 11 milioni di visualizzazioni su Youtube. Per chi non l’avesse ancora visto vale sicuramente la pena vederlo

Il video spot scartato da Adidas raggiunge 11 milioni di visualizzazioni su Youtube

Nei giorni scorsi sui social network non si parlava di altro: il video spot dal titolo ‘Break Free’ dello studente moldavo scartato da Adidas che diventa virale una volta pubblicato su Youtube. Tutti i media hanno riportato la notizia, alcuni senza trattare in modo approfondito il tutto. Fatto sta che lo spot ha superato gli 11 milioni di visualizzazioni. Che il video sia bello e commovente è ormai risaputo e già detto e ridetto. Per chi non l’avesse ancora visto vale sicuramente la pena vederlo. Ma attenzione a dire che l’Adidas lo abbia rifiutato. Il 26enne Eugen Merher, l’autore del video spot, ha realizzato la pubblicità per conto suo, una volta finito il lavoro lo ha spedito all’Adidas così come ogni giorno altri cento registi fanno. Alla fine non ricevendo alcuna risposta ha deciso di pubblicarlo sul web e condividerlo con tutti.

Il protagonista dello spot è un anziano ex atleta, costretto per via dell’età a vivere in una casa di riposo senza poter mai uscire dalla struttura che lo ospita. Un giorno per caso ritrova le vecchie scarpe (Adidas), e da qui torna in lui la voglia di correre e di uscire fuori dalla struttura che ormai sembra essere diventata una prigione.

Nella pagina internet del giovane registra leggiamo che è nato il 24 ottobre 1990 a Chisinau, in Moldavia, si è trasferito in Germania con i genitori quando aveva sei anni. “In quel momento – scrive Eugen – ho scoperto la mia passione per il cinema con la videocamera DV dei miei genitori che ho usato per film d’azione a basso costo con i miei amici russi. Dopo il liceo ho iniziato a studiare Scienze della Comunicazione presso l’Università di Hohenheim e la University of Oregon, prima di diventare direttore commerciale presso la Filmaca”.



Leggi anche: