Scroll to Top

Impreca in diretta Federica Sciarelli di “Chi l’ha visto?”, perde la pazienza sul caso Rosboch

Famosa per il suo aplomb in diretta e per la sua calma e professionalità, nell’ultima puntata di “Chi l’ha visto?” la conduttrice Federica Sciarelli ha perso la pazienza con l’avvocato di Roberto Obert, in carcere per il delitto di Gloria Rosboch

Impreca in diretta Federica Sciarelli di "Chi l'ha visto?", perde la pazienza sul caso Rosboch

E’ vero che qualche parolaccia o un’imprecazione scappa a tutti qualche volta e Federica Sciarelli lo ha ampiamente dimostrato nell’ultima puntata del programma “Chi l’ha visto?”, da lei condotto in prima serata su Raitre. Nota per la sua alta professionalità, la diplomazia e la calma con cui commenta i fatti di sparizioni o di cronaca, anche i più cruenti, la Sciarelli ha però accantonato tutto questo mercoledì sera, quando si è lasciata andare in un’imprecazione (anche se innocua) commentando il caso del delitto di Gloria Rosboch con l’avvocato di Roberto Obert, uno dei due imputati dell’omicidio adesso in carcere. La frase ha fatto letteralmente impazzire gli utenti di Facebook e Twitter. L’ultima puntata del programma si è occupata ancora dell’omicidio di Gloria Rosboch, per il quale sono stati arrestati Gabriele Defilippi, Roberto Obert e la madre del ragazzo, Caterina Abbatista, per favoreggiamento.

Le parole di Federica Sciarelli
L’avvocato di Obert era in collegamento telefonico con lo studio per commentare gli ultimi aggiornamenti delle indagini sul caso ed ha sostenuto che sia stato Defilippi a strangolare la professoressa in auto, mentre il suo assistito stava invece guidando. La Sciarelli è apparsa sin da subito perplessa e molto scettica per questa ricostruzione, al punto che, spazientita, ha sbottato così: «Questa sembra un po’ una premeditazione. E’ molto difficile credere che Obert non si sia accorto di quello che stava accadendo nell’abitacolo, avvocato! Avranno fatto vedere al suo assistito le immagini della sua auto che stava lì in piazza: c’è proprio il tracciato di questa auto che sta lì vicino alla scuola, si vedono la professoressa e la macchina di Obert. Capisco che lei fa l’avvocato di Obert, ma le voglio dire una cosa e penso di dirla a nome di tanti telespettatori: c’è una via d’uscita. Cioè, se uno non è un assassino, è in macchina con uno che sta strozzando una donna… ma insomma, Dio buono, avrà pure la possibilità di frenare o di andare verso i carabinieri. Anche secondo me il colpevole è Gabriele Defilippi, ma non è possibile che noi possiamo credere che uno gli chiede una pala ed è uno scherzo, che gli fa vedere la vasca dicendogli “qua possiamo nascondere bene la professoressa” ed è uno scherzo. Insomma, sarà pure un servo, ma è un servo assassino, avvocato!»



Leggi anche: