Scroll to Top

Italicum: primi commenti. Grillo, Salvini: “Al voto subito”. Renzi: “Pd è per il Mattarellum”

Italicum, la Corte Costituzionale ha bocciato il Ballottaggio. Grillo: «Legge elettorale pronta all’uso per il voto subito». Renzi: «Basta melina, i partiti dicano subito se vogliono il confronto». Salvini: «Parola agli italiani». Fi: «Bandiera di Renzi e del Renzismo»

Italicum: primi commenti. Grillo, Salvini: "Al voto subito". Renzi: "Pd è per il Mattarellum"

Dopo che la Consulta ha eliminato il ballottaggio per l’Italicum nel pomeriggio del 25 gennaio facendo passare la legge, ora M5s e Lega chiedono il voto subito. Il leader 5 stelle, sul suo blog, con un post chiamato “Habemus Legalicum”, ha scritto: «La corte costituzionale ha tolto il ballottaggio, ma ha lasciato il premio di maggioranza alla lista al 40%. Questo è il nostro obbiettivo per poter governare. Ci presenteremo agli elettori come sempre senza fare alleanze con nessuno. C’è una proposta di legge del MoVimento 5 Stelle già depositata in Parlamento, chi non la voterà lo fa perché vuole intascarsi la pensione a settembre. Ora c’è una legge elettorale costituzionale e pronta all’uso per il voto subito. Nella sentenza è specificato che “la legge elettorale è suscettibile di immediata applicazione”. Non ci sono più scuse. Il Legalicum per ora è valido solo alla Camera, al Senato c’è ancora il vecchio Consultellum. La nostra proposta, fin dal giorno della vittoria del NO al referendum, è sempre la stessa: applichiamo il Legalicum al Senato con i dovuti correttivi e andiamo a votare subito. Ci vuole una legge di poche righe e i voti dei parlamentari», ha concluso Grillo.

Salvini: «Parola agli italiani!»
Nel frattempo, l’ex premier Matteo Renzi, si ritiene molto “soddisfatto” per l’esito della sentenza della Consulta. Matteo ha spiegato ai suoi subordinati, a quanto si legge sull’Ansa, che ha confermato l’impianto dell’Italicum togliendo solo il ballottaggio. «Basta melina, il Pd è per il Mattarellum, i partiti dicano subito se vogliono il confronto. Altrimenti la strada è il voto», ha spiegato il segretario dem. Anche Matteo Salvini, esponente Lega, parla di votazione subito: «Legge elettorale subito applicabile, dice la Consulta. Non ci sono più scuse: parola agli italiani!! Se sei d’accordo, rilancia #VOTOSUBITO», ha scritto in un tweet e proponendo poi a SkyTg24 il 23/4 come possibile data per elezioni politiche. Infine, anche Forza italia, tramite una nota diffusa, ha detto la sua sull’Italicum: «La decisione della Corte costituzionale in merito all’Italicum cancella definitivamente il ballottaggio, bandiera di Renzi e del renzismo. Aveva ragione il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella: la totale difformità tra il sistema elettorale della Camera dei deputati e quello del Senato necessita un deciso intervento parlamentare per armonizzare i due sistemi di voto».



Leggi anche: