Scroll to Top

Juve-Roma, Daniele De Rossi e l’insulto a Mario Mandzukic: “Stai zitto, zingaro di m…”

Durante Juventus-Roma, il capitano giallorosso Daniele De Rossi è stato immortalato dalle telecamere a bordo campo mentre rivolgeva un insulto razzista verso l’attaccante croato della Juventus, Mario Mandzukic: «Stai zitto, zingaro di m…». Dopo il caos Sarri-Mancini scoppia anche il caso De Rossi

Juve-Roma, Daniele De Rossi e l'insulto a Mario Mandzukic: "Stai zitto, zingaro di m..."

«Stai zitto, zingaro di m…», queste le parole immortalate dalle telecamere a bordo campo durante Juventus-Roma, pronunciate dal capitano capitolino a Mario Mandzukic. L’offesa è stata immortalata al 30esimo minuto del primo tempo, l’arbitro Banti della sezione di Livorno aveva appena fischiato un fallo ai danni del croato che protestava animosamente; nel frattempo il capitano giallorosso si volta verso l’attaccante bianconero e gli intima di stare zitto, dandogli dello “zingaro di merda” intimandogli di accettare la decisione presa dal direttore di gara. De Rossi era già nervoso da qualche momento prima, infatti ha rischiato di prendere un cartellino giallo dopo pochi minuti di inizio della gara per una stupida gomitata rifilata, guarda caso, sempre a Mandzukic; per giunta la palla era lontana da loro.

Un’altra pagina nera del nostro calcio
Un episodio, dopo la lite ormai arcinota fra Sarri e Mancini, che si poteva evitare tranquillamente. Il giocatore della Roma dovrebbe evitare la sanzione prevista dall’articolo 35 del Codice di giustizia sportiva, l’ormai nota “prova Tv”; infatti si fa uso di questa norma soltanto per espressioni blasfeme o per condotta antisportiva. L’articolo 35 nel dettaglio recita: “Mezzi di prova e formalità procedurali” sono infatti applicabili, recita il testo, “limitatamente ai fatti di condotta violenta e gravemente antisportiva o concernenti l’uso di espressione blasfema, non visti dall’arbitro, che di conseguenza non ha potuto prendere decisioni al riguardo”. In tal caso, il procuratore “fa pervenire al Giudice sportivo nazionale riservata segnalazione”. In sintesi, il giocatore non dovrebbe subire nessuna squalifica, resta sicuramente la pessima figura fatta dal capitano della Roma.



Leggi anche: