Scroll to Top

Juventus-Milan: allarme terrorismo, aumentate le misure di sicurezza

In occasione del big match Juventus-Milan del prossimo sabato, il prefetto di Torino ha deciso di aprire i tornelli prima, in modo da evitare lunghe code, permettendo così una più facile individuazione di eventuali terroristi. L’allerta è di massimo livello

Juventus-Milan: allarme terrorismo, aumentate le misure di sicurezza

Lo sport, in particolare quello d’oltralpe, si è fermato durante lo scorso fine settimana portando il giusto rispetto alle vittime degli attentati di Parigi. Le numerose notizie che arrivano dalla Francia, di conseguenza, hanno fatto aumentare la paura anche nel nostro paese anche nel mondo del calcio. Il kamikaze che si è fatto esplodere nei pressi dello “Stade De France” poteva provocare ancora più morti se solo fosse entrato nello stadio. Naturalmente, dopo gli attentati le preoccupazioni a livello calcistico si sono concentrate sui prossimi Europei, che si svolgeranno proprio in Francia. Il prossimo sabato allo Juventus Stadium si sfideranno Juve e Milan; ci saranno molti spettatori e, alla luce di tutto ciò, le misure di sicurezza sono state rafforzate ai livelli di massima criticità e il match sarà praticamente blindato. Il prefetto di Torino, Paola Basilone, si è riunita con tutti i vertici delle forze dell’ordine, in cui si è deciso di rafforzare i controlli soprattutto nei luoghi di maggiore affluenza. Lo stadio e le vie che lo circondano saranno sorvegliate a vista, la Juventus ha deciso di aumentare il numero degli steward che avranno il compito di sorvegliare i tifosi che entrano allo stadio, mentre ci saranno molte forze dell’ordine ai tornelli, che permetteranno un controllo dettagliato.

Giuste le misure di sicurezza
Non si scarta l’ipotesi di anticipare l’apertura dei cancelli dello stadio, per evitare cosi le code ai tornelli. Lo stadio della Juventus è fornito di telecamere di ultima generazione che permettono di controllare tutto quello che succede sugli spalti. Va precisato che non c’è nessun allarmismo, ma è doveroso prendere dei provvedimenti dopo gli attentanti che hanno colpito Parigi.



Leggi anche: