Scroll to Top

Karina Cascella spara a zero su Giulia Salemi: “Ha il cervello bucato”

Ancora critiche per Giulia Salemi. Stavolta a dire la sua è Karina Cascella, ospite a Pomeriggio 5: «Si è visto tutto! Se devi indossare un abito del genere devi fare almeno una ceretta. Anche il segno del costume era osceno. Una con un minimo di cervello non si presenta in quelle condizioni»

Karina Cascella spara a zero su Giulia Salemi: "Ha il cervello bucato"

Passano i giorni e ancora non si fa altro che parlare di Giulia Salemi e dell’abito con cui ha sfilato sul red carpet della 73esima edizione del Festival del Cinema di Venezia, ritenuto volgare e del tutto fuori luogo, indossato praticamente senza mutandine. Ma a parte l’abito, creato dall’amico e stilista Matteo Evandro Manzini e indossato dalla giovane Salemi, terza a Miss Italia nel 2014 e concorrente di “Pechino Express” nella scorsa edizione, nonché prossima conduttrice di Ridiculousness su Mtv e Fan car-aoke su Rai 1, a far discutere e scuotere il mondo del web è stato il modo in cui lo ha sfoggiato per l’attesissima proiezione del film “The Young Pope” di Paolo Sorrentino, con tanto di peluria a vista (o almeno così dicono) e il segno del costume che quantomeno avrebbe dovuto essere coperto. Di questa opinione è anche Karina Cascella, ospite pochi giorni fa nel salotto di Barbara D’Urso a Pomeriggio 5 dove, particolarmente accanita, ha riservato alla giovane modella dei commenti ben poco lusinghieri. «Penso che sia una bella ragazza – ha detto l’ex opinionista di Uomini e Donne – però se proprio devi indossare un abito del genere, come minimo facciamoci una ceretta. Ho visto delle foto. Se tu da internet vedi delle foto, viene fatto lo zoom. E visto che comunque si vedeva praticamente tutto, si è visto anche che i peli c’erano. Io volevo dire al truccatore della Salemi che esiste la ceretta, il rasoio e, qualora lei non avesse avuto il tempo perché era troppo di fretta per andare a sfilare a Venezia, esistono dei fondi con cui lei avrebbe potuto coprire questa peluria. Già era osceno il vestito, poi se ci dobbiamo subire anche la peluria della Salemi… proprio no. Anche il segno del costume era osceno, doveva essere coperto».

«Senza cervello»
E poi rincara la dose: «A Venezia non doveva esserci Giulia Salemi così come tante altre che non sono attrici. Io oltre all’aspetto estetico ho anche la testa. Giulia Salemi magari esteticamente può essere una grande bellezza però pure lei c’ha la testa bucata. Una che ha un minimo di cervello non si presenta in quella condizioni».



Leggi anche: