Scroll to Top

La Corrispondenza: il nuovo film di Tornatore a gennaio al cinema. Trama e trailer

Il film uscirà nei cinema il prossimo gennaio; è l’ultima fatica di Giuseppe Tornatore che torna, dopo il precedente “La migliore offerta”, a riflettere sul sentimento dell’amore e di come condiziona la vita della gente

La Corrispondenza: il nuovo film di Tornatore a gennaio al cinema. Trama e trailer

Il prossimo 14 gennaio uscirà in tutte le sale italiane l’ultima fatica del regista premio Oscar Giuseppe Tornatore, “La corrispondenza”, interpretato da Jeremy Irons e Olga Kurylenko; dopo “La migliore offerta”, il regista siciliano torna a parlare della forza del sentimento dell’amore e di come questo possa influenzare e guidare la vita delle persone, ma questa volta adottando un punto di vista femminile. La trama: una giovane studentessa americana impiega il tempo libero lavorando come controfigura per la televisione e il cinema, oltre ad avere una relazione molto intensa con il suo professore di astrofisica. Lei ama particolarmente lavorare nei film d’azione, soprattutto nelle scene di acrobazie e pericolo in cui il più delle volte muore il personaggio del suo doppio. Ma non le importa, perchè ama riaprire gli occhi ogni volta dopo una morte in scena, la fa sentire invincibile oppure le fa superare un antico senso di colpa. Un giorno, però, il suo amato professore sparisce all’improvviso; è scappato? E se sì, per quale motivo? E perchè, da dove si trova, continua a mandarle messaggi video in ogni istante della giornata? Con queste domande, la ragazza inizierà a svolgere delle indagini personali.

Il commento del regista
«E’ una storia d’amore dei nostri tempi – ha detto Tornatore, intervistato dalla “Repubblica” – forse vent’anni fa si poteva considerare come un film di fantascienza perchè l’intreccio poteva sembrare davvero una cosa fuori dal mondo. Oggi no, perchè tutto quello che si vede nel film è realistico; è una storia sull’amore che non conosce ostacoli di nessuna natura, sulla forza di questo sentimento così grande e misterioso. L’idea del film viene da lontano – ha spiegato il regista – all’inizio il protagonista era un uomo e c’erano diversi personaggi femminili, ma non mi coinvolgeva e l’avevo messo nel cassetto; poi ho rimodellato la storia su due soli personaggi, un uomo e una donna. In seguito, grazie alle evoluzioni della tecnologia in tema di comunicazione, è diventato un progetto maturo per poter essere raccontato». Trailer ufficiale in italiano: La Corrispondenza, trailer.



Leggi anche: