Scroll to Top

La dieta anti-ipertensione e quella della mente in vetta alla classifica delle più efficaci

In uno studio su 38 diete, le più efficaci, risultano essere quella anti ipertensione e la dieta della mente. A svelarlo il National Heart, Lung and Blood Istitute

La dieta anti-ipertensione e quella della mente in vetta alla classifica delle più efficaci

Dopo un analizzato studio da parte del National Heart, Lung and Blood Istitute, si è potuto costatare che, su 38 diete analizzate, due risultano essere le più importanti ed efficaci, per contrastare patologie, che al giorno d’oggi risultano galoppare in modo spropositato. Stiamo parlando dell’ipertensione e dell’Alzheimer. La dietary approaches to stop hypertension o semplicemente dasch, è quella anti ipertensione. Essa si concentra soprattutto sul poco utilizzo di sale. 2,3 grammi al giorno quelli consentiti, che sarebbero meno di due cucchiaini di caffè. Mangiare molta frutta e verdura, evitare dolci e carne rossa. La seconda, denominata la dieta della mente, è la cosiddetta mind, Mediterranean-Dash intervention for neurodegenerative delay. Quest’ultima include, pesce, olio d’oliva, frutti rossi e legumi. Pare che questa sia molto efficace per contrastare l’Alzheimer. Ed è consigliato associarla alla dasch.

La classifica delle prime 10 posizioni
In prima posizione troviamo la su citata dasch, seguita a ruota dalla dieta della mente. Al terzo posto troviamo la dieta per combattere il colesterolo e le malattie cardiovascolari. Consiste nel non superare i 200 grammi di grassi saturi al giorno. A seguire troviamo, la dieta della fertilità. Consigliata alle donne che vogliono avere un figlio. Consiste nell’avere il giusto bilanciamento tra proteine e vitamine. Mangiare pomodori, carote e frutta secca. Mayo clinic che si sistema al 5 posto. Prevede 1 pasto a base di yogurt, tre pasti a base di pesce, 2 pasti a base di frutta, 10-12 pasti a base di carne e 10-12 pasti a base di uova. Al sesto posto la dieta mediterranea che contrasta i tumori. La weight watchers, perdere peso contando le calorie ingerite, si sistema al 7 posto. All’ottavo si colloca, la dieta flexitariana, è una dieta perlopiù vegetariana ma non fa rinunciare completamente alla carne. Dieta volumetrica al nono posto, che si basa sul consumo di cibo a bassa densità calorica ma che permette di saziarsi. Infine al decimo posto troviamo la Jenny Craig, menù a base di pasti congelati e liofilizzati.

La dieta completamente vegetariana è fuori dalla top 10 – Si colloca al tredicesimo posto la dieta completamente vegetariana, seguita al ventunesimo posto dalla dieta vegana.



Leggi anche: