Scroll to Top

La Terra sarà distrutta da un asteroide nel mese di settembre

La Terra sarà distrutta da un asteroide nel mese di settembre

Secondo un gruppo di teorici del complotto il mese prossimo di settembre sarà l’ultimo mese che darà l’alba al nostro pianeta. Da alcuni studi sulla Bibbia dove verrebbe citato l’arrivo dell’inferno sulla Terra sono arrivati a stabilire che il 22 settembre (più precisamente tra il 22 e il 28) un asteroide colpirà il nostro pianeta con un impatto che potrebbe causare la morte di miliardi di persone mentre il resto non riuscirebbe a sopravvivere alle fortissime piogge torrenziali conseguenti. Quella che a questo punto assume più i toni di una profezia che di una previsione ha negli ultimi giorni invaso i diari di moltissimi utenti Facebook. La Nasa intanto smentisce il tutto con la seguente nota: «Sono balle, non ci sono asteroidi o comete attualmente in rotta con la Terra, la probabilità di un grande scontro è molto bassa». Giovanni Valsecchi, fisico esperto di meteoriti dello Iaps Inaf, ha confermato il comunicato della Nasa: «Se fosse vero, lo dovrei sapere, caspita! Ovviamente la notizia è destituita di fondamento. Quelli che mettono in circolazione simili panzane (sfidando intrepidamente il senso del ridicolo) potrebbero almeno informarsi un po’». «Lo scopo di questi siti – spiega ancora il fisico – è di segnalare alla comunità astronomica quali asteroidi vadano riosservati, in modo da migliorare la nostra conoscenza della loro orbita fino ad un punto tale da poter escludere che impatteranno la Terra nel prossimo futuro». «In realtà – conclude Valsecchi – la maggior parte di loro non causerebbe alcun danno perchè sono troppo piccoli, e per tutti vale il fatto che le piccole probabilità di impatto non sono la conseguenza del fatto che siano veramente in rotta di collisione con la Terra, ma piuttosto dipendono dalla nostra incompleta conoscenza del loro moto. Per questo occorre riosservarli».



Leggi anche: