Scroll to Top

Littizzetto: “M5S è cacca”. Replica dalla bacheca Facebook di Grillo: “Vergognati brutto mostro”

La battuta della Littizzetto a “Che tempo che fa”, dove ha paragonato il M5S alla “cacca”, ha offeso non poco i pentastellati che le hanno riservato dei commenti al veleno sulla bacheca Facebook di Grillo che però si dissocia e chiede di evitare gli insulti

Littizzetto: "M5S è cacca". Replica dalla bacheca Facebook di Grillo: "Vergognati brutto mostro"

Sulla bacheca Facebook di Grillo si legge: «Ma quando si ritira questa brutta racchia?»; «Invece di dire stronzate preparati per la festa tua del 1 novembre, manco ti devi truccare brutto mostro… »; e «La faccia della Littizzetto è direttamente proporzionale alla sua comicità». Interviene Grillo: «Evitiamo gli insulti! Grazie!». Volano dunque parole pesanti sulla bacheca Facebook dell’ex comico. Ad essere presa di mira dai grillini è Luciana Littizzetto dopo una sua battuta durante una puntata di “Che tempo che fa” contro il Movimento 5 stelle, dove lo paragonava alla “cacca”. E i pentastellati, offesi, hanno risposto per le rime a Lucianina nell’attesa di ricevere le scuse dalla famosa comica torinese. Ma alcuni di loro hanno esagerato un po’ troppo, rilasciando commenti eccessivamente pungenti sull’aspetto fisico della Littizzetto: «Vergognati! Per quelle quattro cretinate che dici rubi soldi tutti i giorni alla povera gente, almeno offrissi uno spettacolo di… bellezza»; «Ma quando si ritira questa brutta racchia?»; «Invece di dire stronzate preparati per la festa tua del 1 novembre, manco ti devi truccare brutto mostro… ». E ancora: «Non è facile essere la donna più brutta del mondo ma essere anche la più venduta e brutta dentro era da record. Lei ci è riuscita»; «Tutti bravi a farsi il gruzzolo coi soldi del canone, cessa maledetta»; «Per favore, dopo pranzo questa foto mi fa tornare tutto su…»; «La faccia della Littizzetto è direttamente proporzionale alla sua comicità».

Littizzetto: "M5S è cacca". Replica dalla bacheca Facebook di Grillo: "Vergognati brutto mostro"

Sulla bacheca di Grillo pochissimi sono intervenuti in difesa della Littizzetto – «Grillini continuate a deludermi. Questi metodi squallidi vi porteranno ben presto sull’orlo del baratro», scrive Marina. E alla fine interviene il leader del Movimento cercando di evitare che la situazione degeneri: «Vi chiedo uno sforzo: evitiamo gli insulti! Grazie!». Tuttavia lo staff della comunicazione ha puntualizzato che chiunque può scrivere sulla bacheca Facebook di Beppe Grillo. Ad insultare la comica non sarebbero stati dunque necessariamente attivisti e militanti del M5S, ma forse qualche “troll”, ovvero, nel gergo della Rete, persone che postano messaggi provocatori e irritanti per screditare gli altri.



Leggi anche: