Scroll to Top

Locri: immane incendio doloso nel deposito autolinee “Federico”, distrutti 14 pullman

E’ accaduto due notti fa a Locri (Rc); l’incendio si è sviluppato all’interno del deposito della società di autolinee “Federico”, una delle aziende di trasporti più importanti della Calabria. Ritrovata la tanica usata per appiccare le fiamme

Locri: immane incendio doloso nel deposito autolinee "Federico", distrutti 14 pullman

Un incendio di enormi proporzioni, quasi certamente doloso, ha distrutto due notti fa una buona parte dei pullman parcheggiati all’interno del deposito della società autolinee “Federico” a Locri (Rc); il deposito è sito in contrada Riposo della cittadina jonica. Le fiamme si sono sviluppate da un primo pullman propagandosi poi velocemente agli altri mezzi parcheggiati nelle immediate vicinanze. In tutto, sono andati distrutti 14 autobus della linea “Federico”, una delle più importanti della Calabria. Per spegnere l’incendio sono dovute intervenire ben tre squadre dei vigili del fuoco, con quattro autobotti giunte dal distaccamento di Siderno prima e da quelli di Bianco e Reggio Calabria poi; agli occhi dei soccorritori si è presentata un’immane muraglia di fuoco, per spegnere la quale ci sono volute quattro ore di estenuante lavoro. Nonostante gli sforzi, i vigili del fuoco sono riusciti a mettere in salvo uno solo dei 15 mezzi, mentre gli altri 14 si sono completamente carbonizzati.

Rinvenuta la tanica di benzina usata per appiccare l’incendio – Che l’incendio sia stato doloso lo hanno confermato i carabinieri la notte stessa del grave episodio di cronaca: nei pressi del deposito hanno infatti ritrovato la tanica di benzina utilizzata per appiccare le fiamme. Non è neppure la prima volta che la ditta “Federico” è oggetto di minacce e intimidazioni: nel 2013 subì due attentati a scopo intimidatorio in altrettanti depositi di sua proprietà a Satriano e Santa Caterina dello Ionio, entrambi in provincia di Catanzaro, mentre nel 2014 ne subì un altro sempre a Santa Caterina dello Ionio. I pullman andati distrutti due notti fa erano adoperati per il trasporto di pendolari e studenti lungo tutta la fascia jonica. Un messaggio di sostegno è giunto da Antonino Gatto, amministratore unico dell’Atam, l’azienda per i trasporti di Reggio Calabria: «Faccio pervenire tutta la mia stima e solidarietà all’azienda “Federico Spa” ed al suo presidente offro tutto il mio sostegno – ha dichiarato al sito online reggino Strill.it – mi dichiaro pronto a sostenere, nei limiti della disponibilità di mezzi ATAM, qualsiasi iniziativa si voglia avviare per limitare il disagio conseguente a questo episodio. La “Federico Spa” andrà avanti come ha sempre fatto, auspicando che si faccia luce al più presto sulle dinamiche dell’accaduto».



Leggi anche: