Scroll to Top

Mercato delle auto: lieve calo in aprile, usato compreso

Ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 135 ad aprile mentre il rapporto dei primi quattro mesi dell’anno ha comunque segnano una crescita del 3,3% rispetto allo scorso anno che, al 31.12, aveva chiuso come uno dei migliori degli ultimi tempi

Mercato delle auto: lieve calo in aprile, usato compreso

Il mese di aprile non si è chiuso nel migliore dei modi per il comparto delle vendite di automobili, sia per quanto concerne il nuovo che per l’usato. Le festività pasquali, infatti, e i ponti hanno portato meno giornate lavorative rispetto allo stesso mese del 2016, facendo registrare così un risultato in negativo. Il decremento dei passaggi di proprietà, depurati dalle minivolture – i trasferimenti temporanei che fanno le concessionarie prima di rivendere un mezzo – è stato sicuramente il dato più significante, un -6,2% che comunque è stato compensato dalla media giornaliera che al contrario ha evidenziato un progresso del 4,2%. In sostanza ogni 100 autovetture nuove ne sono state vendute 135 ad aprile mentre il rapporto dei primi quattro mesi dell’anno è 100 su 142. Secondo i dati riportati dal mensile AutoTrend, in collaborazione con le analisi e le rilevazioni effettuate dall’ACI, l’Automobil Club Italiano, sui dati del Pubblico Registro Automobilistico (PRA), il primo quadrimestre del 2017 ha comunque segnano una crescita del 3,3% rispetto allo scorso anno che, al 31.12, aveva chiuso come uno dei migliori degli ultimi tempi. In poche parole se i numeri verranno rispettati, si potrebbe chiudere un altro anno da record sempre più vicini a quanto fatto registrare prima della crisi economica.

Da segnalare che anche le radiazioni nel mese di aprile hanno subito un calo del 10,7% rispetto all’analogo mese del 2016 (in media giornaliera siamo sul -0,8%), questo molto probabilmente è un dato dovuto dal fatto che nei primi mesi dello scorso anno molte case costruttrici hanno puntato tantissimo su sconti e agevolazioni per l’acquisto di auto nuove quando era presente una vettura da rottamare, promozioni che quest’anno sono rallentate. Ad ogni modo il tasso unitario di sostituzione nel mese di aprile è stato pari allo 0,64% (in sostanza ogni 100 auto immatricolate nuove ne sono state radiate 64), mentre il dato del primo quadrimestre nel 2017 si attesta su uno 0,69%.

Chiudiamo poi con i dati che giungono dai siti specializzati sul web: secondo le ultime indicazioni ottenute ad oggi circa il 67% degli acquisti di autovetture usate, vengono indirizzate dalla rete, mentre la restante parte se la dividono rivendite e concessionarie. Da segnalare che in quel 67% più della metà delle compravendite si concretizzano comunque presso un attività commerciale, segno che gli utenti utilizzano molto internet per scegliere, confrontare, valutare le possibilità ma poi preferiscono il rapporto umano.

Una novità per il mercato dell’usato è quello dei compro auto che si rivolgono sostanzialmente ai privati. Ad esempio gli esperti di acquisto auto usate di car2cash vengono contattati, tramite il loro sito, dagli automobilisti che vogliono vendere la propria vettura in tempi rapidi e soprattutto non incorrere in possibili truffe in un settore, questo, che è sempre molto rischioso.



Leggi anche: