Scroll to Top

Meteo, Italia: le temperature raggiungeranno i 35 gradi, piogge e temporali al nord

La penisola si divide in due: al nord, per i primi 15 giorni di luglio ci saranno temporali e bassa pressione atlantica che porterà temporali e raffiche di vento. Al sud anticiclone e caldo africano, annessi a temporali pomeridiani con picchi di temperature fino ai 35°c

Meteo, Italia: le temperature raggiungeranno i 35 gradi, piogge e temporali al nord

Correnti instabili e fresche sul Settentrione, anticiclone al Centro Sud. Le condizioni meteo dell’Italia continueranno ad accentuarsi sempre più nel corso delle prossime settimane di luglio, come spiegato dai meteorologi di “Meteo.it”: «La prima perturbazione del mese di luglio, che ha lambito le Alpi causando tempo instabile in gran parte del nord, si allontanerà verso est lasciando in eredità ancora un po’ d’instabilità sul settore dell’alto Adriatico e parte della pianura padano-veneta, dove saranno possibili alcuni temporali. Nel corso della prossima settimana non si verificheranno grossi sconvolgimenti nella circolazione atmosferica, perlomeno sull’Europa meridionale e mediterranea con l’alta pressione che continuerà a proteggere anche il nostro Paese». Gli esperti continuano: «Avremo giornate in prevalenza stabili e soleggiate, salvo nelle giornate tra martedì e mercoledì quando tornerà alto il rischio di temporali sulle zone montuose alpine ed appenniniche. Le temperature si manterranno su valori estivi e non eccessivamente elevati seppur in generale al di sopra delle medie stagionali specie al centro-sud. Il caldo non risulterà particolarmente fastidioso e afoso».

Al Nord Itala frequenti temporali
Dunque, a nord della penisola italiana, l’estate ancora non decolla: il Settentrione, meno protetto dall’alta pressione nord-africana, rimane più esposto a un flusso instabile da ovest. Inoltre, sulle Alpi, Prealpi e sulle pianure medio-alte, soprattutto su quest’ultime, ci sarà molta più irregolarità. Per quanto riguarda le pianure medio-basse, si avranno giornate prettamente estive, soleggiate e con caldo afoso, ma meno ricorrenti rispetto al Centro Italia e al Meridione. Anche martedì 5 luglio ci sarà una prevalenza di sole su gran parte della regione, con poche nuvole tra Valle d’Aosta, Piemonte e Alpi centrali; il resto d’Italia sarà per alcuni tratti nuvoloso, ma rimarrà soleggiato su pianure e coste del sud. Da mercoledì 6 luglio si avranno variabilità più probabili su rilievi e zone montane del Nordest e zone interne appenniniche della Penisola, mentre da metà settimana, da giovedì, ci saranno accumuli di temporali e rovesci pomeridiani sempre più diffusi ed intensi anche sulle coste.

L’anticiclone sarà presente anche nella seconda settimana di luglio, confinando l’instabilità solamente sulle Alpi ma dopo il 10 luglio, sempre secondo quanto riportato da “Meteo.it”, ci sarà una rottura più drastica del tempo meteorologico: l’alta pressione potrebbe spostare i suoi massimi verso l’Oceano Atlantico e permettere un’infiltrazione d’aria oceanica non stabile e umida verso il Mediterraneo centrale, e dunque anche sull’Italia.



Leggi anche: