Scroll to Top

Milan-Empoli 2-1, ma Mihajlovic è durissimo: “Mancano coraggio e personalità”

I rossoneri battono l’Empoli 2-1 nella seconda giornata di campionato, ma Mihajlovic nel dopo partita bacchetta i suoi: «Mancano coraggio e personalità», «l’unica cosa da salvare è il risultato»

Milan-Empoli 2-1, ma Mihajlovic è durissimo: "Mancano coraggio e personalità"

Il Milan di Sinisa Mihajlovic supera di misura l’Empoli di Marco Giampaolo allo Stadio Giuseppe Meazza in una gara (la seconda della stagione 2015-16 di Serie A) dove la squadra dell’ex Riccardo Saponara ha giocato meglio dei rossoneri. In rete Carlos Bacca e Saponara nel primo tempo, Luiz Adriano di testa nel secondo. Ai microfoni di ‘Sky Sport’ nel dopo partita, il tecnico del Milan ha parlato di una squadra, la sua, in cui mancano personalità e coraggio, dove a fare da padrone è la stessa paura dello scorso anno. Unica differenza per Mihajlovic è la situazione in attacco dove i due nuovi acquisti fanno la differenza. «Unica cosa da salvare è il risultato ma per il resto niente. Posso dire che abbiamo fatto abbastanza bene fino a quando non abbiamo subito gol, dopo però è stato buio totale. E mi dispiace perché ho visto la squadra troppo paurosa, magari si portano dietro degli incubi, ma non ho visto nessuna differenza rispetto l’anno scorso a parte i due attaccanti che hanno fatto la differenza, abbiamo fatto due gol senza creare occasioni, quindi sono stati bravi loro, questa è l’unica differenza». «C’è da lavorare tanto – ha continuato il tecnico serbo – soprattutto nella testa perché durante la settimana lavoriamo bene, facciamo le cose per bene, poi però si arriva in gara, oggi dovevamo andare in verticale, gli attaccanti hanno fatto un sacco di movimento ma non gli è arrivata mai la palla. Hanno sbagliato anche le giocate semplici. Penso sia per paura e dobbiamo lavorarci perché così non possiamo andare avanti».

I problemi del Milan, secondo Sinisa
«Il problema? Davanti siamo forti ma lì devono arrivare i palloni, se non arrivano è difficile che fanno gol, sono andati in rete solo perché si sono inventati loro i gol altrimenti la partita era persa. Dietro è anche difficile difendere quando ti arrivano dritto per dritto sui difensori. Ci mancava filtro a centrocampo e sicuramente è il reparto dove abbiamo fatto pochi movimenti, ci siamo presi poca responsabilità, senza rischiare nulla con giocate semplici che alla fine non portano a nulla». «Stiamo cercando quest’anno di cambiare il modo di giocare, il modo di affrontare le partite e andare a cercare di pressare più alti però mi rendo conto comunque che ci vuole anche un po’ di pazienza e tempo anche se io so che io la pazienza la posso avere ma il tempo non ce l’ho, perché dobbiamo cercare di fare in fretta». «Mancano coraggio e personalità», ha concluso Mihajlovic.

Milan (4-3-1-2)
1 López
2 De Sciglio
17 Zapata
13 Romagnoli
31 Antonelli
91 Bertolacci (Poli, 83′)
34 de Jong
08 Fernández Saez (Bonaventura, 55′)
23 Nocerino (Kucka, 45′)
70 Bacca
9 Luiz Adriano

Empoli (4-3-1-2)
28 Skorupski
3 Zambelli
26 Tonelli Booked
19 Barba (Costa, 80′)
21 Silva Duarte
17 Zielinski
14 Diousse (Maiello, 76′)
5 Saponara
11 Croce
20 Pucciarelli
7 Maccarone Booked (Mchedlidze, 62′)

Gol: Bacca 16′ (M), Saponara 20′ (E), 69′ L.Adriano (M)



Leggi anche: