Scroll to Top

Milan-Sampdoria 4-1, serata da incorniciare per Niang: due gol e un assist [video gol]

I rossoneri tornano alla vittoria in campionato dopo la sconfitta contro la Juventus. Brilla il talento di Niang che sfodera contro gli uomini di Montella una super prestazione con un assist e due gol. San Siro per la prima volta è ai suoi piedi

Milan-Sampdoria 4-1, serata da incorniciare per Niang: due gol e un assist

Torna a riprendersi i tre punti il Milan di Mihajlovic e lo fa nel modo migliore contro una Sampdoria un po’ troppo rinunciataria lasciandosi trascinare dal talento (che esplode) di Niang. L’attaccante francese chiude i conti già nel primo tempo con un assist a Bonaventura che non deve far altro che spingere la palla in rete. Il centrocampista rossonero ricambia il favore al 38′ quando si procura un calcio di rigore e lascia la battuta a Niang che trasforma portando il risultato sul 2-0. Nella ripresa dopo soli 4 minuti l’attaccante ex Genoa approfittando di una distrazione del reparto arretrato dei blucerchiati ruba palla e mette alle spalle di Viviano: è 3-0. Chiude il match Luiz Adriano che a dieci minuti dalla fine su assist di Alessio Cerci stoppa di petto e deposita in rete con una mezza sforbiciata che incanta il pubblico del Meazza. Infine il gol di Eder su rigore all’87esimo che spiazza Donnarumma e porta il risultato sul 4-1 finale.

Sinisa Mihajlovic
Ai microfoni di Mediaset Premium nel dopo partita il tecnico rossonero ha detto che «la prestazione è stata ottima da parte di tutti, sapevamo che avremmo affrontavamo una grande squadra e abbiamo fatto bene. Contro la Juve abbiamo perso e dovevamo riscattarci» da quella che era stata «una brutta gara da entrambe le parti ma loro hanno vinto». «Abbiamo cambiato modulo e avendo tre attaccanti in condizioni, e viste le difficoltà che abbiamo incontrato nelle ultime due gare, giocando così avevamo più giocatori nella parte offensiva di metà campo, e questo si è visto». Adesso bisogna «cercare di mantenere la media di due punti a partita, l’obiettivo è questo. Abbiamo fatto bene, però sappiamo cosa possiamo fare, dobbiamo continuare su questa strada e non fare passi indietro. Nelle prossime gare se giochiamo come oggi, possiamo vincere contro tutti. Mantenendo questa media punti nelle prossime giornate, vedremo dove saremo».

Vincenzo Montella
Intervistato da Mediaset Premium l’ex allenatore della Fiorentina ammette che quella vista a San Siro non è «la Sampdoria che mi ero immaginato: abbiamo lavorato in settimana e avevo visto una crescita. Purtroppo stiamo dimostrando che nei momenti topici della partita perdiamo sicurezza, perdiamo concentrazione e smettiamo di essere squadra. Dobbiamo assumerci delle responsabilità: io sono ancora convinto che le cose possano cambiare, ma ci vuole la dedizione di tutto il gruppo». «Non ho visto quella personalità necessaria per cominciare un’azione. Dobbiamo crescere il prima possibile, altrimenti tutto diventa più complicato».

milan-samp-4-1-gol-bonaventura-ln1001
Milan Samp 4-1, gol di Bonaventura su assist di Niang

Tabellino e Formazioni

Milan-Sampdoria 4-1 (primo tempo 2-0)

MILAN (4-4-2): Donnarumma, Abate, Alex, Romagnoli, Antonelli; Cerci (dal 35′ s.t. Honda), Kucka (dall’8′ s.t. Poli), Montolivo, Bonaventura; Bacca, Niang (dal 29′ s.t. Luiz Adriano). (Abbiati, Calabria, De Sciglio, Rodrigo Ely, Mexes, Zapata, Nocerino, Suso, Josè Mauri). All. Mihajlovic

SAMPDORIA (4-3-1-2): Viviano; De Silvestri (dal 19′ s.t. Pereira), Silvestre, Regini, Mesbah; Ivan (dal 29′ s.t. Palombo), Fernando, Barreto; Soriano; Muriel (dal 18′ s.t. Bonazzoli), Eder. (Brignoli, Puggioni, Cassani, Pereira, Carbonero, Christodoulopoulos, Rocca, Cassano, Rodriguez). All. Montella

I gol: Bonaventura (M) al 16′, Niang (M) su rigore al 38′, Niang (M) al 49′, Luiz Adriano (M) al 79′, Eder (S) su rigore all’87’



Leggi anche: