Scroll to Top

Milano, fino a 400 euro al mese alle famiglie che ospiteranno un profugo

Le famiglie potranno aderire all’iniziativa entro il 15 gennaio, ma dovranno mettere a disposizione del profugo ospitato una camera da letto riservata, con bagno dedicato e arredo minimo per abiti e oggetti personali. In cambio riceveranno dal Comune fino a 400 euro mensili pro capite per vitto e alloggio. Polemiche dalla Lega Nord: «Una vergogna, questo è razzismo nei confronti degli italiani in difficoltà»

Milano, fino a 400 euro al mese alle famiglie che ospiteranno un profugo

A Milano si cercano famiglie disponibili ad ospitare in casa loro un profugo, per sei mesi. In cambio il Comune offrirà loro fino a 400 euro al mese. Si tratta di un’iniziativa che rientra nel sistema di protezione per i richiedenti asilo e i rifugiati, fortemente voluta dal ministero dell’Interno, che ha già stanziato dei fondi statali e pubblicato un bando in proposito, il 30 dicembre, sul sito di Palazzo Marino. A dare la notizia il quotidiano la Repubblica, su cui si legge che il comune di Milano è pronto a dare un contributo economico tra i 300 e i 400 euro mensili alle famiglie che si renderanno disponibili ad ospitare a casa loro profughi e richiedenti asilo. La somma equivarrebbe alle spese di vitto e alloggio, mentre sei saranno i mesi in cui le famiglie milanesi potranno ospitarli, con l’eventualità di una proroga. Ma il bando prevede una selezione ben specifica e le famiglie interessate dovranno partecipare ad un piano di formazione della durata di due giorni. Ogni famiglia potrà ospitare uno o più profughi, ricevendo fino a 400 euro per vitto e alloggio per ognuno di loro. Le sistemazioni dovranno essere all’interno del territorio comunale ed essere idonee per l’uso abitativo. Dovranno quindi essere composte almeno da una camera da letto riservata, un bagno a loro dedicato, e i mobili necessari per il deposito di abiti e oggetti personali. Per poter aderire le famiglie milanesi dovranno inviare la loro richiesta entro il 15 gennaio.

Matteo Salvini: «Questo è razzismo nei confronti degli italiani in difficoltà!» – L’iniziativa sta scatenando non poche polemiche, ed è già stata attaccata dalla Lega Nord: «È incredibile che per il Comune la priorità per questo avvio del 2016 sia trovare nuovi alloggi per i clandestini. Questi soldi dovrebbero andare agli anziani in difficoltà con pensioni minime, ai disoccupati o ai genitori separati che finiscono a dormire in macchina e sono costretti a rivolgersi alla Caritas o alle mense, non ai clandestini». Non tarda ad arrivare la frecciata del leader Matteo Salvini, che sul suo profilo Facebook scrive: «Il Comune di Milano, giunta PD-Pisapia, pagherà 400 euro al mese chi ospiterà un immigrato a casa sua. Roba da matti. Vergogna, questo è razzismo nei confronti degli italiani in difficoltà!».



Leggi anche: