Scroll to Top

Milano: treno travolge due giovani writers, morto un ragazzo di 19 anni

E’ accaduto presso la stazione di Greco Pirelli: il treno ha poi proseguito la sua corsa verso Sesto San Giovanni perchè il conducente non si sarebbe accorto della tragedia. A restare ucciso dal convoglio un giovane writer di 19 anni di origini russe, mentre l’altro giovane è rimasto ferito

Milano: treno travolge due giovani writers, morto un ragazzo di 19 anni

Un incidente mortale si è verificato nella notte in provincia di Milano: nei pressi della stazione di Greco Pirelli un convoglio ha investito, ammazzandolo, un giovanissimo writer di 19 anni, mentre un altro ragazzo è rimasto ferito alla gamba. Il conducente non si sarebbe accorto della tragedia ed ha proseguito la corsa fino alla stazione di Sesto San Giovanni; a dare l’allarme sono stati alcuni inquilini di una palazzina che si trova di fronte ai binari della stazione, che hanno udito le urla e le richieste di aiuto del giovane rimasto ferito. Sul posto sono giunti gli agenti di polizia e il traffico ferroviario è stato subito sospeso. I due giovani travolti dal treno stavano disegnando e colorando uno dei tanti graffiti che spesso troneggiano nelle stazioni di molte città italiane, proprio su un muro molto sporgente verso i binari: il ragazzo rimasto ucciso si chiamava Svyatoslav Naryshev, 19enne di origini russe, ma cittadino italiano residente a Sesto San Giovanni, mentre l’altro writer è italiano, del 1995, ed ha riportato una frattura biossea alla gamba destra; trasportato d’urgenza all’ospedale Niguarda, se la caverà con 25 giorni di prognosi. Sul posto, gli agenti hanno anche rinvenuto una dozzina di bombolette spray.

Il giovane deceduto
Ancora gli investigatori non sono riusciti a risalire con certezza al treno che ha investito i due giovani. Svyatoslav Naryshev, “Slav” per gli amici, era cittadino italiano ma conservava la passione per il suo Paese d’origine, la Russia, oltre che per la street art, che gli è stata fatale, e per lo skateboard. Questo è quello che si evince dal suo profilo Facebook; dalle foto si capisce la sua passione anche per lo sport (il windsurf o lo sci), ed era inserito in una comunità di giovani di origini ed estrazioni sociali differenti, ma accomunati dalla passione per la cultura di strada.

Leggi anche: