Scroll to Top

Mondiale 2006, Marco Materazzi dopo 10 anni rivela cosa disse davvero a Zidane

Per il decimo anniversario della vittoria dell’Italia ai campionati del Mondo di Germania 2006; a distanza di 10 anni, Marco Materazzi svela cosa scatenò l’ira di Zidane quando gli sferrò la famosa testata che gli costò l’espulsione durante i tempi supplementari della finale Mondiale

Mondiale 2006, Marco Materazzi dopo 10 anni rivela cosa disse davvero a Zidane

Era il 9 giugno 2006, una data che nessun italiano potrà mai dimenticare: la Nazionale guidata da Marcello Lippi vinse a sorpresa i Mondiali, ma come non dimenticare anche l’ormai famosa testata che Zinedine Zidane sferrò a Marco Materazzi durante i tempi supplementari, gesto che poi costò il cartellino rosso al giocatore francese. A distanza di dieci anni, Marco Materazzi, durante un’intervista rilasciata al quotidiano francese “Equipe”, ci svela il vero motivo dell’insulso gesto della testa: «Tanto per cominciare non ho mai offeso la mamma di Zidane, come avevo letto in qualche giornale; mia mamma è venuta a mancare quando avevo 15 anni, non mi sarei mai azzardato a fare un’offesa del genere. Ci furono delle provocazioni stupide fra di noi, cavolate ma niente offese, ammetto di aver offeso la sorella, ma non sapevo che ne avesse una. Poi hanno voluto ricamarci sopra questa vicenda. L’unico rammarico che ho è che lui con me non ha mai voluto chiarire la vicenda». L’ex giocatore dell’Inter torna a parlare della vicenda che diventò un vero tormentone per tutta l’estate.

Dopo 10 anni svelato il motivo della testata a Materazzi
Ancora dopo così tanto tempo ci ritroviamo a parlare di questa vicenda che riempì per giorni e giorni sia i giornali ma anche la tv, tanto da essere persino modello per una scultura di un artista algerino. Dunque, Materazzi afferma di aver offeso la sorella del francese, ma di averlo fatto senza sapere che Zidane ne avesse realmente una. Quindi dopo dieci anni è stato svelato il mistero della testata.



Leggi anche: