Scroll to Top

Napoli: abusi su una bimba di tre anni, pedofili frequentavano il palazzo della piccola

I due, una coppia di coniugi, avrebbero abusato ripetutamente della bambina; frequentavano lo stesso stabile in cui abitava la piccola Fortuna Loffredo di 6 anni, morta misteriosamente il 24 giugno 2014

Napoli: abusi su una bimba di tre anni, pedofili frequentavano il palazzo della piccola

Una nuova coppia di orchi scoperti a frequentare lo stesso palazzo dove abitava la piccola Fortuna Loffredo, 6 anni, al Parco Verde di Caivano (Na); i carabinieri di Casoria hanno arrestato un uomo e una donna, conviventi, accusati di violenza sessuale aggravata sulla figlia di tre anni. Il caso è venuto fuori nell’ambito delle indagini per la morte della piccola Fortuna, misteriosamente precipitata dai piani alti di un altro stabile del Parco Verde il 24 giugno 2014. Nei dettagli, è emerso che l’uomo avrebbe costretto la bambina, contro la sua volontà, a subire atti di libidine anche davanti alla madre; durante le stesse indagini, erano già stati arrestati un’altra coppia di pedofili, sempre nello stesso condominio, con l’accusa di aver violentato la loro stessa figlia di 12 anni. La coppia è stata posta agli arresti dai carabinieri su richiesta della Procura di Napoli Nord. L’uomo è stato condotto in carcere, mentre per la donna il gip ha disposto gli arresti domiciliari; secondo l’accusa, l’uomo forzava la piccola a rapporti, anche davanti alla madre, la quale, nonostante la figlia l’avesse avvisata degli strani comportamenti del convivente, non avrebbe mai fatto nulla per impedire le violenze. Alla donna è stato anche contestato di non aver mai denunciato quanto stava accadendo e di non essersi attivata per evitare che gli episodi continuassero.

Le indagini dei carabinieri fanno sospettare un vasto giro di pedofilia nel quartiere – I fatti sono stati scoperti nel corso delle indagini per la morte di Fortuna Loffredo, morta un anno fa precipitando da un palazzo, ma sarebbero autonomi rispetto a questo episodio; anche Fortuna era stata vittima di violenza sessuale. La coppia arrestata ieri abitava in una zona diversa dal Parco Verde, ma frequentavano lo stesso stabile da dove è caduta la bambina, in cui abitano i genitori della donna arrestata. Nello stesso palazzo abitava anche l’altra coppia accusata di violenze sulla figlia di dodici anni.



Leggi anche: