Scroll to Top

Napoli: bevono una birra al bar, poi rapinano barista e clienti. Incastrati da un video

I due responsabili della rapina sono stati incastrati dalle telecamere dell’esercizio che hanno ripreso l’intera sequenza. Si tratta di Francesco Esposito e Francesco Leonardo, già noti alle forze dell’ordine per precedenti di rapina a mano armata e adesso reclusi nel carcere di Secondigliano

Napoli: bevono una birra al bar, poi rapinano barista e clienti. Incastrati da un video

Sono entrati in un bar a Cercola, nel napoletano, chiedendo al barista una birra. Poi hanno estratto velocemente una pistola e rapinato lo stesso dipendente del bar e alcuni clienti che si trovavano all’interno del locale nel momento del fatto. I due ragazzi, a distanza di mesi, sono stati incastrati dalle telecamere dell’esercizio che hanno ripreso l’intera sequenza della rapina. Erano le 6 del mattino del 16 dicembre scorso, quando Francesco Leonardo, 36enne di Caivano, e Francesco Esposito, napoletano di 24 anni, entrambi già noti alle forze dell’ordine per precedenti di rapina a mano armata, sono entrati nel bar e fingendosi clienti hanno chiesto una birra al barista di turno. Poi si guardano attorno e il più giovane dei due rapinatori estrae rapidamente una pistola semiautomatica e, mettendo il colpo in canna, la punta contro il barista per farsi consegnare l’incasso. Dopo, insieme al complice, rapina anche alcuni clienti presenti nel bar. Attraverso l’acquisizione delle immagini i carabinieri della tenenza di Cercola hanno identificato i due responsabili della rapina e hanno dato esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, emessa dal gip del tribunale di Nola su richiesta della locale Procura, nei confronti dei due recidivi, adesso reclusi nel carcere di Secondigliano con l’accusa di rapina a mano armata, aggiunta ad altri procedimenti penali a loro carico.



Leggi anche: