Scroll to Top

New York, Joe Perry sviene durante il concerto: ricoverato il chitarrista degli Aerosmith

Malore improvviso sul palco. Joe Perry, chitarrista degli Aerosmith, si è accasciato a terra mentre si dirigeva verso il backstage. Soccorso immediatamente, è stato trasportato in ospedale. Le sue condizioni sono state definite critiche. È stato colpito da un arresto cardiaco

New York, Joe Perry sviene durante il concerto: ricoverato il chitarrista degli Aerosmith

Joe Perry, storico chitarrista degli Aerosmith, ha accusato un malore durante un concerto a Coney Island, New York. Il musicista si stava esibendo con gli Hollywood Vampires, il gruppo che ha fondato con Alice Cooper e Johnny Depp. Stava seduto accanto al batterista. Improvvisamente si è alzato, si è diretto verso il backstage, barcollando. Lì si è accasciato a terra. Alice Cooper non ha esitato un attimo. Ha interrotto subito lo show. Immediato il soccorso. Il chitarrista, sessantacinquenne, è stato trasportato immediatamente all’ospedale di Brooklyn. Li le sue condizioni sono apparse subito critiche. Inizialmente pare abbia avuto bisogno di una respirazione artificiale. Secondo le prima fonti, il chitarrista, sarebbe stato colpito da un arresto cardiaco. Qualche fan ha postato via social uno scatto di Perry seduto sulla pedana della batteria, mentre il chitarrista prima dello show aveva pubblicato su Instagram una foto di lui e dell’altro chitarrista Tommy Henriksen mentre si scaldavano nei camerini. Dopo essersi assicurati sulle sue condizioni, la band ha ripreso a suonare. Durante il concerto, Alice Cooper, ha chiesto alla folla di cantare “Riprenditi Joe”.

Condizioni stabili
Adesso le condizioni dell’artista sono stabili. Si trova ancora ricoverato nella struttura sotto le cure migliori. Al termine della performance, Cooper ha informato i fan sulle condizioni dell’amico. «Grazie a tutti quelli che si sono preoccupati per nostro fratello, Joe Perry. Ora è stabile, la sua famiglia è con lui e lo stanno curando al meglio», ha postato sulla sua pagina Twitter.



Leggi anche: