Scroll to Top

Nizza, attacco terroristico: camion travolge la folla. “Bilancio morti estremamente pesante”

Attentato terroristico a Nizza, nel sud della Francia. Erano le circa 22:30 quando un camion, a folle velocità, ha travolto la folla che stava assistendo ai giochi d’artificio. Il bilancio dei morti peggiora di ora in ora. L’ultimo parla di 77 vittime e un centinaio di feriti

Nizza, attacco terroristico: camion travolge la folla. Bilancio morti estremamente pesante

Una serata d’estate, di festa, trasformatasi in tragedia. Erano da poco scoccate le 22.30. In corso lo spettacolo dei fuochi artificiali sulla Promenade des Anglais, il lungomare di Nizza, nel sud della Francia. Turisti e gente locale stavano festeggiando la festa nazionale del 14 luglio. All’improvviso da un camion a folle velocità partono colpi di mitra verso la folla. La gente inizia a correre terrorizzata. Il mezzo prosegue la sua corsa e travolge le persone presenti. «Ho sfiorato la morte. Ho visto gente stritolata, teste insanguinate, membra staccate», ha raccontato un testimone oculare. Il bilancio dei morti peggiora di ora in ora. L’ultimo parla di 77 vittime e un centinaio di feriti. L’autista del tir è stato ucciso dalla polizia. «Bilancio estremamente pesante, molte decine di persone morte stasera e un centinaio di feriti. Ci sono stati molti colpi d’arma da fuoco, il conducente è stato abbattuto dalla polizia», ha confermato intorno alla mezzanotte Sébastien Humbert, sottoprefetto del dipartimento Alpi Marittime. Humbert, inoltre, ha invitato tutti i cittadini a tornare a casa, ha chiesto di liberare immediatamente il centro città in modo da permettere alle squadre di soccorso d’intervenire, senza alcun intralcio.

«Un attacco di grande ampiezza»
«Un attacco di grande ampiezza», così l‘ha definito Sébastien Humbert. Dopo la strage si erano diffuse voci di una presa d’ostaggi, subito smentite dal governo di Parigi. Le forze di polizia antiterrorismo del Raid sono in azione nell’area. Il presidente francese, François Hollande, è rientrato da Avignone a Parigi per raggiungere l’unità di crisi allestita all’Eliseo a seguito dei fatti di Nizza. Immediatamente rafforzati i controlli ai confini. Immagini atroci sui social network. Video delle decine e decine di persone che hanno iniziato a correre terrorizzate. Mentre sul terreno i corpi delle vittime. Scene strazianti. Intanto il Site, sito di monitoraggio delle attività jihadiste sul web, riporta invece la soddisfazione dei sostenitori dell’Isis che festeggiano. «Notando le luci della torre Eiffel spente in segno di lutto, un sostenitore dell’Isis ha chiesto che rimanga al buio fino alla conquista della Francia da parte dell’Isis», riporta il Site.



Leggi anche: