Scroll to Top

Papa Francesco, l’Osservatore Romano sul falso tumore ipotizza un complotto

«Il momento scelto rivela l’intento manipolatorio del polverone sollevato», è quanto scritto dal quotidiano della Santa Sede sulla notizia del falso tumore di Papa Francesco che nella giornata di ieri ha impazzato per tutti i giornali e tv

Papa Francesco, l'Osservatore Romano sul falso tumore ipotizza un complotto

Il quotidiano della Santa Sede, l’Osservatore Romano, attraverso una breve nota dove riporta le parole di padre Lombardi sulla smentita del piccolo tumore al cervello di Papa Francesco, annunciato dal Quotidiano Nazionale, conclude il comunicato con una frase che allude ad un complotto: «il momento scelto rivela l’intento manipolatorio del polverone sollevato». Sul “momento”, l’Osservatore Romano si riferisce ovviamente ai tredici circoli linguistici dei padri del Sinodo, rivelati proprio ieri, dove si parla tra le altre cose di riammettere i divorziati risposati ai sacramenti. La nota dell’O.R: «Sono infondate le notizie sulla salute del Papa diffuse stanotte, in modo irresponsabile, da giornali italiani: lo hanno visto di persona le migliaia di persone presenti in piazza San Pietro per l’udienza generale e lo ha testimoniato il sostituto della Segreteria di Stato, arcivescovo Angelo Becciu, che attraverso il suo account Twitter (@AngeloBecciu) ha scritto: “Ho incontrato il Papa ieri sera. Sta benissimo e in grande forma! Che è ’sta gazzarra sulla sua salute?”. Anche il direttore della Sala stampa della Santa Sede – il gesuita padre Federico Lombardi, intervenuto nella notte con una secca smentita – ha ribadito nella mattinata la totale falsità di queste notizie: “Lo faccio dopo le verifiche con le fonti opportune, compreso il Santo Padre”. E il momento scelto rivela l’intento manipolatorio del polverone sollevato».

La Casa di Cura San Rossore vuole agire per vie legali
E intanto la clinica San Rossore di Pisa, al centro delle notizie sulla malattia del pontefice, ha fatto sapere con la diffusione di un comunicato, che agiranno per vie legali contro chiunque diffonda false notizie: «La Casa di Cura San Rossore si riserva di agire in ogni sede per evitare la diffusione di notizie false. La Casa di Cura San Rossore ribadisce che non è a conoscenza di nessun incontro privato tra il suo collaboratore, il professor Takanori Fukushima e Sua Santità, Papa Francesco. In seguito ad una precedente richiesta del medico giapponese la Casa di Cura si è limitata a mettere a disposizione di Fukushima un elicottero per raggiungere la Capitale il 28 gennaio 2015. Nessun altro particolare è noto alla struttura sanitaria che chiede di poter tornare ad occuparsi della salute dei propri pazienti nel massimo rispetto della loro privacy e della loro riservatezza».



Leggi anche: