Scroll to Top

Parlamentare Ncd: “Faccio fatica ad arrivare a fine mese”, con oltre 11mila euro al mese

Un parlamentare all’Assemblea regionale di Palermo per Ncd ha dichiarato su La7 di fare fatica ad arrivare a fine mese, guadagnando uno stipendio di “soli” 11mila euro mensili. In rete è subito polemica con critiche e ironie. Spopola l’hashtag “#unacollettapervinciullo”

Parlamentare Ncd: "Faccio fatica ad arrivare a fine mese", con oltre 11mila euro al mese

Vincenzo Vinciullo, parlamentare all’Assemblea regionale di Palermo per il Nuovo Centrodestra, e Presidente della Commissione Bilancio all’ARS, ai microfoni di Tagadà, il programma condotto da Tiziana Panella su La7, ha dichiarato di «faticare ad arrivare a fine mese», lui che però guadagna oltre undicimila euro lordi mensili. La rete ovviamente non perdona e inizia il giro virale di critiche e commenti ironici del tipo: «Vuole gli ottanta euro di Renzi?». L’alfaniano durante l’intervista aveva affermato: «Le posso assicurare che, con quello che prendiamo, abbiamo come tutti i comuni mortali difficoltà ad arrivare a fine mese, avendo anche una famiglia numerosa». Alle parole dell’onorevole, la conduttrice Panella è stata la prima ad ironizzare: «Lanciamo una colletta per aiutare Vinciullo con gli 80 euro di Renzi», frase immediatamente ripresa dal popolo della rete che sui vari social network hanno lanciato l’hashtag “#unacollettapervinciullo”. Anche ‘Il Giornale’, uno dei primi quotidiani a riportare la notizia, ha fatto ironia, scrivendo che il parlamentare non riesce ad arrivare a fine mese «pur vivendo in Sicilia, non esattamente il luogo più caro d’Italia per costo della vita», le sue parole «stridono con i dati sugli stipendi degli onorevoli che siedono a Palazzo dei Normanni, che ogni mese ricevono ventidue milioni delle vecchie lire. Non proprio uno scherzo».

Le giustificazioni di Vinciullo alla frase incriminata – La frase che ha scatenato ironie e critiche è stata giustificata dall’onorevole e per dover di cronaca va riportata. Vinciullo spiega: «Chi proviene da Siracusa come nel caso mio e fa circa 700 chilometri al giorno nel caso in cui non rimane a Palermo è chiaro che i costi ci sono. E le posso assicurare che con quello che prendiamo abbiamo anche difficoltà ad arrivare a fine mese».

Vinciullo risponde alle polemiche
Gli attacchi, le ironie, e le polemiche, ricevute da parte dell’onorevole Vinciullo sui social network e non solo, soprattutto da parlamentari e attivisti del Movimento 5 Stelle, hanno trovato risposta. Il parlamentare alla fine ha dichiarato: «Io provo vergogna ogni qual volta incontro gente che mente spudoratamente, sapendo di mentire».



Leggi anche: