Scroll to Top

Paura in volo: va in escandescenza e morde un passeggero, poi muore sull’aereo

Un 24enne, dopo il decollo dell’Airbus A320-200 della Aer Lingus, ha dato in escandescenza e ha morso un altro passeggero. Poi si è sentito male ed è morto. Ancora da chiarire cosa sia realmente successo a bordo dell’aereo

Paura in volo: va in escandescenza e morde un passeggero, poi muore sull'aereo

È giallo sulla morte di un passeggero dell’Airbus A320-200 della Aer Lingus, partito da Lisbona il 18 ottobre con direzione Dublino. L’aereo è dovuto atterrare all’aeroporto di Cork, nel sud dell’Irlanda, dopo che il pilota aveva avvertito i controllori che avrebbe effettuato un atterraggio d’emergenza a causa del malore di un passeggero. A perdere la vita, un ragazzo di 24 anni, che subito dopo il decollo aveva dato in escandescenza correndo avanti e indietro all’interno del velivolo con fare aggressivo, per poi mordere violentemente un altro passeggero. Il ragazzo è stato poi bloccato dal personale di bordo, ma ha cominciato a sentirsi male perdendo conoscenza. Nonostante i tentativi di rianimazione effettuati da un medico, il 24enne è morto costringendo il comandante ad effettuare un atterraggio d’emergenza. Ancora poco chiaro cosa sia realmente successo sull’Airbus della Aer Lingus, ma la polizia ha aperto le indagini per ricostruire i fatti. Alle 17:40, l’orario in cui è atterrato l’aereo al Cork Airport, i 168 passeggeri e i sei membri dell’equipaggio sono stati fatti evacuare, mentre i sanitari dell’aeroporto, allertati poco prima dal pilota, sono saliti a bordo per tentare di salvare il ragazzo. Ma purtroppo per lui non c’è stato nulla da fare e i medici non hanno potuto fare altro che decretare ufficialmente il suo decesso.

Si pensa ad uso di stupefacenti
La compagnia irlandese per il momento non ha rilasciato nessun commento sull’accaduto. Intanto, secondo alcune indiscrezioni, una giovane donna che si trovava sul volo insieme al 24enne morto è stata fermata dalle forze dell’ordine per possesso di stupefacenti. Da capire se il decesso del ragazzo sia dovuto proprio alla somministrazione di droghe.



Leggi anche: